Home » News, Regate, Sport » Rolex Farr 40 World Championship 2013: due prove per conquistare il mondo

Rolex Farr 40 World Championship 2013: due prove per conquistare il mondo

A due prove dalla conclusione il Rolex Farr 40 World Championship ha ancora molto da raccontare. Le otto regate disputate sino a ora sono infatti servite per individuare chi, nel corso della giornata finale, avrà l’opportunità di lottare per la vittoria e chi, invece, dovrà accontentarsi di un ruolo da spettatore attivo.

Anche le tre prove odierne, andate in scena nelle acque a sud di Brenton Point in regime di brezza da nord-nordest variabile in angolo e intensità, non hanno rotto gli equilibri di una flotta particolarmente competitiva. Anzi, è vero l’esatto contrario.

Il leader della classifica generale Nightshift (McNeil-Horton, 2-5-3) si è difeso con i denti dagli attacchi di un Enfant Terrible-Adria Ferries (Rossi-Vascotto, 1-2-5) concreto al punto da essersi meritato il titolo di Boat of the Day e il secondo posto in classifica generale ai danni di Barking Mad (Richardson-Hutchinson, 9-1-1). In ritardo di sei punti rispetto al battistrada, e di due nei confronti del team di Alberto Rossi, l’equipaggio di Jim Richardson ha vinto gara sette e otto, mostrando di avere cuore e grinta per inseguire il quarto titolo iridato della sua storia fin sulla linea di arrivo della regata numero dieci.

“Dopo gli ottimi progressi di ieri ci troviamo a commentare un’altra giornata positiva – spiega il tattico di Enfant Terrible-Adria Ferries, Vasco Vascotto – Peccato per la terza prova: siamo partiti in ritardo di una mezza lunghezza e la regata è diventata da subito in rimonta. Grazie ai buoni spunti che la barca sa offrire di bolina siamo rientrati in regata, ma riemergere dal mezzo della flotta non è cosa semplice. Domani si decide tutto: con tre barche in sei punti il campo è aperto a ogni soluzione”.

Come accaduto nei giorni passati, anche in occasione della giornata conclusiva il preparatorio della prima regata verrà dato alle 12. Sul rispetto dell’orario di partenza grava l’incognita meteo: le previsioni sono di vento leggerissimo.

In occasione del Rolex Farr 40 World Championship a bordo di Enfant Terrible-Adria Ferries regatano Alberto Rossi (timoniere), Vasco Vascotto (tattico), Andrea Caracci (navigatore), Giovanni Cassinari (randista), Gaetano Figlia di Granara (trimmer), Paolo Mascino (trimmer), Jacopo Bagnaschi (freestyler), Daniele Fiaschi (drizze), Roberto Strappati (albero) e Alberto Fantini (comandante-prodiere). L’attività del team è coordinata dal coach Marco Capitani.

Rolex Farr 40 World Championship
1. Nightshift, 2-8-3-1-2-2-5-3, pt. 26
2. Enfant Terrible-Adria Ferries, 5-5-8-3-1-1-2-5, pt. 30
3. Barking Mad, 4-3-6-2-6-9-1-1, pt. 32
4. Charisma,  1-1-1-11-9-DSQ-4-2, pt. 45
5. Flash Gordon 6, 7-2-2-9-8-6-13-4, pt. 51

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=17254

Scritto da su Ago 30 2013. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab