Home » News, Regate, Sport » La vela d’altura grande protagonista al Salone Nautico

La vela d’altura grande protagonista al Salone Nautico

Dopo due giorni in cui la vela giovanile è stata la protagonista del Salone Nautico di Genova, l’evento organizzato da Fiera di Genova e UCINA che anche quest’anno vede la Federazione Italiana Vela presente con suo stand, oggi al Salone è stata la giornata della vela d’altura, che ha avuto la sua consacrazione, un appuntamento diventato ormai un classico, nella premiazione dell’Armatore dell’Anno UVAI-Trofeo Sergio Masserotti e del Campionato Italiano Offshore 2013.

Preceduto dalla presentazione della regata 151 Miglia-Trofeo Celadrin 2014, il primo atto del doppio appuntamento organizzato dalla Federazione Italiana Vela e dall’Unione Vela d’Altura Italiana è stato la consegna dei premi dell’Armatore dell’Anno-Trofeo Sergio Masserotti, una classifica che coinvolge tutti gli armatori italiani impegnati nelle regate a rating e che anche quest’anno, per la terza volta, è stata vinta dal napoletano Enzo De Blasio, armatore dell’NM 38 Scugnizza e vincitore, nel 2013, anche del titolo Mondiale d’altura. Oltre al premio assoluto, consegnato dal Presidente dell’UVAI Francesco Siculiana, De Blasio, che ha ritirato il trofeo accompagnato dalla figlia Giada e dal team manager Umberto Coppola, ha vinto il titolo anche in Classe 3, mentre gli altri vincitori di classe sono risultati Marco Serafini di Hurakan (Classe A), Sergio Quirino Valente di Duvetica White Goose (Classe 1), Nicola De Gemmis di Morgan IV (Classe 2), Salvatore Casolaro di Vlag (Classe 4-5) e Raimondo Cappa di Garopera (Minialtura).

A seguire, è stata la volta della premiazione del Campionato Italiano Offshore 2013, il circuito, ideato dalla Federazione Italiana Vela, che riunisce le principali regate d’altura organizzate lungo la penisola. Presenti alla cerimonia il Consigliere Federale con delega all’altura Fabrizio Gagliardi, il Segretario Generale Gianni Storti e il Presidente della FIV Carlo Croce, che ha consegnato la medaglia d’oro e il Trofeo Challenge riservato al primo classificato overall a Martino Orombelli, l’armatore dello Swan 42 Mandolino che si è laureato Campione Italiano 2013 dopo un’avvincente testa a testa con il Comet 41 Prospettica di Giacomo Gonzi, secondo a meno di un punto da Mandolino. Al terzo posto, il Sun Fast 3200 Scheggia di Nino Merola, protagonista di una bellissima stagione.

I titoli Italiani offshore di classe sono stati infine assegnati ai già citati Mandolino (Classe 1), Prospettica (Classe 2) e Scheggia (Classe 4), nonché al Cookson 50 Cippa Lippa 8 di Guido Paolo Gamucci (Classe 0) e al First 36.7 Tpol di Marco Franzetti (Classe 3).

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=17824

Scritto da su Ott 5 2013. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab