Home » News, Regate, Sport » Quando partirà la Mini Transat?

Quando partirà la Mini Transat?

E’ la domanda che tutti si fanno qui a Douarnenez. Oggi doveva essere il grande giorno, quello della partenza tanto attesa. Però la settimana scorsa le previsioni meteorologiche annunciavano una burrasca da Sud Ovest in arrivo al momento del delicato passaggio di Capo Finisterre, punta Nord occidentale della penisola iberica: 30, 35 nodi di vento e mare formato da 4 a 5 metri di onda per martedì. Decisamente troppo. Durante il briefing dello scorso 10 ottobre, Denis Hugues, il direttore della regata, ha proposto di anticipare la partenza di due giorni. In effetti, partire venerdì scorso sarebbe stata la decisione migliore, ma molti concorrenti non erano pronti. Da quii la decisione di posticipare la partenza con data ancora da definire.

Il problema ora è che il cattivo tempo che arriverà rischia di durare gran parte della prossima settimana. Per la grande maggioranza dei concorrenti residenti in Bretagna – tra cui Giancarlo Pedote – non è un problema. Per i nostri invece si tratta di riorganizzare la logistica. “Casa Italia”, l’appartamento dove hanno vissuto Alberto Bona, Andrea Iacopini, Federico Fornaro e Davide Lusso nelle ultime settimane, doveva essere restituito questa mattina (domenica). Sono riusciti ad avere una settimana di affitto supplementare, fino a venerdì. Stesso problema per Federico Cuciùc e Michele Zambelli.

Intanto per oggi, sotto un bel sole, l’organizzazione ha proposto ai concorrenti di partecipare a una parata nella baia di Douarnenez dedicata alle isole della Guadalupa.
Quando partirà la Mini Transat quindi? Forse mercoledì. Più probabilmente sabato o domenica. Tutto dipende ovviamente dall’evoluzione del meteo.
Intanto, è un week end di grande festa a Douarnenez, con tanta gente al villaggio, concerti e battesimi di barche. Ieri, sabato, abbiamo incrociato grandi nomi della vela oceanica francese, tutti veterani della Mini Transat, come Jean Luc Van Den Heede, Marc Guillemot, Roland Jourdain, Isabelle Joschke, Yves Le Blevec.

Tra i visitatori italiani, abbiamo avuto la bella sorpresa di incontrare Sergio Papagni e Rossella Dorelli dell’Achab Yacht Club di Fiumicino, organizzatore della Solo Roma Solo Race, nuova regata nel calendario della classe Mini Italiana. Presenti anche Luca e Stefano, inviati speciali della Granlasco, scuola di vela d’altura con base a Riva di Traiano. Sono poi passati Andrea Fornaro (neo acquisto della classe Mini) e Andrea Rossi ex della Mini Transat 2009. Insomma, la festa a terra continua, ed è bellissima.

Leggi anche:

  1. SANREMO MINI SOLO: DOMANI LA PARTENZA
  2. Transat B to B: l’IMOCA 60 HUGO BOSS ha lasciato Saint-Barthélemy
  3. Charente-Maritime/Bahia Transat 6.50: ritirati Caracci, Sabbatini, Rossetti e Frattaroulo
  4. Charente-Maritime/Bahia Transat 6.50. seconda tappa
  5. I MINI 6.50 A SANREMO PER 230 MIGLIA IN SOLITARIA

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=17948

Scritto da Redazione su ott 13 2013. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab