Home » News, Regate, Sport » La premiazione della Half Ton Italia Race 2013

La premiazione della Half Ton Italia Race 2013

Questo week end ad Anzio, presso il Circolo della Vela di Roma, si è tenuta la premiazione della Half Ton Italia Race 2013, circuito della classe Half Ton Italia che ha visto la partecipazione di dodici barche per un totale di nove manifestazioni che comprendevano anche regate di altura di livello nazionale. Il vincitore finale del circuito è Loucura di Fabrizio Gagliardi, un Farr 31 perfettamente restaurato ed ottimamente portato da Fabrizio e dal suo equipaggio. Al secondo posto Prydwen di Davide e Marina Castiglia, Ziggurat 916 che si è dimostrato molto veloce, e al terzo Pipito di Marco Figliolia, un Balanzone sempre molto competitivo.

Ben cinque armatori della classe Half Ton Italia sono entrati nei primi 100 della classifica Armatore dell’anno UVAI: Fabrizio Gagliardi con Loucura, Marco Figliolia con Pipito, Marco Ciccotosto e soci con Donald Duck, Paolo Mirabile con Cicci VII e Davide Castiglia con Prydwen. E in alcune delle manifestazioni di livello naizonale, gli Half Ton Classics hanno occupato posti di rilievo nelle classifiche overall, come ha sottolineato il fondatore e presidente della classe Half Ton Italia Massimo Morasca, durante la premiazione.

Queste le dichiarazioni di Morasca: “Sono felice del successo ottenuto dalla nostra classe quest’anno, perché a cinque anni dalla costituzione della Half Ton Class Italia, gran parte degli obiettivi che ci eravamo preposti sono stati raggiunti. Abbiamo una flotta di 12 barche nel Tirreno che partecipa attivamente all’attività di altura e ha percorso centinaia di miglia anche in questa stagione. Tutte queste barche sono competitive, ognuna può vincere nella classe ed anche ottenere risultati di rilievo nelle classifiche overall, a dimostrazione che la nostra formula di farle correre con il sistema di stazza IRC ed anche ORC sta funzionando. Portare in regata queste vecchie glorie (alcune hanno più di 40 anni di età, Ndr) è un’esperienza meravigliosa. Salvarle dal degrado e restaurarle rappresenta inoltre un atto di grande cultura marinaresca.

Ringrazio quindi gli armatori, gli equipaggi e tutti coloro che ci hanno sostenuto in questi anni, in particolare il nostro sponsor Mahyma, la FIV, l’UVAI ed il Circolo della Vela di Roma, dove la classe è nata.
Adesso la nostra flotta si appresta ad affrontare i Campionati Invernali, quindi nel 2014 ci sarà una nuova ed appassionante edizione della Half Ton Italia Race e nutro la fondata speranza che nuovi armatori si appassionino alla nostra classe”.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=18134

Scritto da su Ott 24 2013. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab