Home » News, Regate, Sport » Mini Transat: domani mattina si parte

Mini Transat: domani mattina si parte

Domani mattina, a partire dalle ore nove, inizierà la procedura di partenza per quella che sarà una Mini Transat eccezionale: una tappa unica tra Sada, in Galizia, e Pointe à Pitre, in Guadalupa, con un cancello da passare alle isole Canarie per un totale teorico di 3.700 miglia.

Per tutti i concorrenti che sono stati dirottati verso Gijon dopo l’annullamento della prima tappa, il trasferimento fino a Sada (120 miglia a Ovest contro venti forti fino a 40 nodi) è stata una prova di resistenza, l’ennesima nel percorso di ciascuno dei concorrenti. Si dice spesso che, tra qualifiche e regata di preparazione, arrivare alla partenza della Mini è già una vittoria, e non è mai stato così vero. Dei nostri, tutti si sentono pronti e più motivati che mai, come leggerete di seguito nelle dichiarazioni raccolte da Laura Doria per la Classe Mini Italiana. Soltanto Davide Lusso (MaStep 600) purtroppo ha gettato la spugna.

Dopo tanti briefing e incertezze per i concorrenti e cambiamenti di decisioni da parte del comitato di regata, ora spazio allo sport. Saranno dei primi giorni di regata intensi, con vento sostenuto dal settore Nord Orientale lungo le coste della Spagna e del Portogallo.
La regata è da seguire tramite tracking a questo indirizzo http://www.minitransat.fr/cartographie?lang=en

Da seguire gli aggiornamenti sul portale della classe Mini (www.classemini.it), che ha aperto anche un gruppo su Facebook (https://www.facebook.com/groups/678895982130384/?fref=ts), e sul sito della Federvela.

Leggi anche:

  1. Mini Transat: niente prima tappa, si andrà direttamente in Guadalupa
  2. Quando partirà la Mini Transat?
  3. SANREMO MINI SOLO: DOMANI LA PARTENZA
  4. Regata Brindisi-Valona: domani mattina la partenza
  5. Yacht Club Sanremo: domani partono i Mini 6.50 per la regata in solitario

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=18441

Scritto da Redazione su nov 12 2013. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab