Home » Altro, Italia, News, Sport » Rowing indoor: weekend di sport a Brindisi

Rowing indoor: weekend di sport a Brindisi

Gli occhi del canottaggio nazionale, domenica prossima, saranno puntati su Brindisi. Ma non aspettatevi battaglie in uno specchio d’acqua a colpi di remi: in città, infatti, sbarcano il campionati italiani di rowing indoor, dove sono protagonisti i “remo-ergometri”, comunemente conosciuti come “vogatori”.

La competizione si svolgerà domenica prossima nella caserma “Carlotto”, grazie allo sforzo sinergico dell’organizzazione ad opera di Marina Militare (Brigata San Marco), Circolo Canottieri Pro Monopoli, Federazione italiana Canottaggio e Comune di Brindisi.

L’evento, al quale parteciperanno assieme atleti “normodotati” e paralimpici, è stato presentato questa mattina presso il Castello Svevo della città adriatica: sarà la prima manifestazione di “Brindisi Città europea dello sport 2014”.

Già stilato il programma degli eventi:  sabato  saranno aperti i locali della Carlotto alle scolaresche alle 9 (con prova rowing) ed alle 15 (con visione dell’allenamento degli atleti), mentre alle 10 (ed alle 17) sono previste le due conferenze sull’uso del defibrillatore. Domenica, alle 9 via al meeting nazionale allievi e cadetti e, dopo l’alzabandiera solenne delle 11, prenderanno il via i campionati. La caserma, durante la manifestazione, sarà aperta e fruibile dalla cittadinanza.

Quest’anno, a Brindisi, sono in programma altri eventi nel segno del canottaggio, stavolta in acqua, tra giugno e settembre, quando nello specchio d’acqua antistante la Lega Navale dovrebbero disputarsi i campionati regionali per li tipiche imbarcazioni di mare, le “jole” e le “coastal rowing”. Non solo: tra circa due settimane a Brindisi tornerà il rowing indoor, stavolta per i campionati regionali che avranno luogo nel PalaZumbo con l’organizzazione del gruppo sportivo “Carrino” dei Vigili del Fuoco.

“Questa manifestazione – spiega il capitano di fregata Aldo Sciruicchio, che ha curato l’organizzazione per la Marina – ci onora molto: come forze armate abbiamo sempre creduto nello sport per formare uomini e militari”.

Anche l’amministrazione comunale brindisina non nasconde la soddisfazione: “Il traguardo di Città europea dello Sport –afferma il vicesindaco Enzo Ecclesie – è finalmente realtà. Stiamo portando avanti eventi qualificanti, oltre che una collaborazione fattiva con la Marina, anche in altri campi”.  Contento anche Antonio Giunta, l’assessore che ha seguito l’iter verso la Città europea dello Sport: “La nostra intenzione – dice – è quella di continuare a lavorare con le forze armate, anche per organizzare eventi quest’anno.

A portare il saluto della Federazione di canottaggio, il presidente regionale pugliese Nicola Sgobba: “Per noi – evidenzia – è un onore aprire la serie di manifestazioni che segneranno quest’anno brindisino”.  Da parte  del presidente della Federazione, così come da tutte le parti in causa, è stato evidenziato lo sforzo sinergico per arrivare a realizzare la manifestazione.

Anche il Coni brindisino non si sottrae ad indicare questo aspetto : “Ci aspetta – promette Vito Attore, del comitato paralimpico  – un anno di attività molto intenso. Con la Marina abbiamo un rapporto di collaborazione che non nasce certo adesso, e che vogliamo continui in futuro”.

Chiude il cerchio degli interventi, e della visione sinergica dell’organizzazione, il presidente del Circolo Canottieri Pro Monopoli, Sebastiano Pugliese: “Assieme alla Marina – afferma – abbiamo organizzato quest’evento un po’ come se fosse una gara di canottaggio: dovevamo remare insieme verso una meta, e ci siamo riusciti”. Pugliese conclude con una promessa: “Sarà un’edizione da ricordare”.

 

Francesco Trinchera

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=19273

Scritto da su Gen 8 2014. Archiviato come Altro, Italia, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab