Home » News, Regate, Sport » Volvo Ocean Race:due nuove veliste per il Team Sca

Volvo Ocean Race:due nuove veliste per il Team Sca

Arrivano due nuove veliste nel Team SCA, l’equipaggio femminile che parteciperà alla Volvo Ocean Race 2014/15. Sono l’americana Sally Barkow e la svizzera Justine Mettraux. Entrambe vantano una grande esperienza e vanno ad unirsi al gruppo di veliste di caratura internazionale di cui, a oggi, fanno parte Carolijn Brouwer (Olanda); Sam Davies, Abby Ehler, e Annie Lush (Regno Unito), e Liz Wardley, Sophie Ciszek and Stacey Jackson (Australia).

Selezionate su centinaia di candidate, sono 35 le donne che sono state invitate a partecipare ai test di selezione, della durata di un mese, presso la base del team sull’isola spagnola di Lanzarote. Ogni candidata deve passate un rigoroso programma di preparazione tecnica e fisica, oltre a navigare a bordo del nuovo Volvo Ocean 65.

“Trovare veliste con il giusto mix di forza fisica, abilità velica e personalità non è un compito facile, nemmeno in un team maschile” dice l’allenatore di Team SCA, il brasiliano Joca Signorini, veterano del giro del mondo a vela con tre partecipazioni.

L’americana Sally Barkow (33 anni) nell’ultimo decennio ha fatto parte del circuito olimpico ed è stata una componente del team a stelle e strisce ai giochi olimpici di Pechino nel 2008. Match racer di grande esperienza, ha lavorato con Team SCA negli scorsi mesi.

La svizzera Justine Mettraux (27 anni) si unisce all’equipaggio fresca di un eccellente secondo posto nella Mini Transat, ovvero la migliore prestazione mai raggiunta da una velista donna nella transatlantica in solitario, nella classe delle barche di serie (la Mini Transat è una regata transatlantica in solitario che si corre su barche di soli 6,5 metri di lunghezza, con partenza dalla Francia atlantica e arrivo ai Caraibi). Justine Mettraux è impegnata nel circuito Mini da diverso tempo e dal 2012 ha ottenuto diversi risultati da podio. Ha anche fatto parte dell’equipaggio di Team Sca in occasione del Fastnet, prendendo il posto di una collega ferita poco prima della partenza.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=19268

Scritto da su Gen 8 2014. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab