Home » Altro, Italia, News, Sport » Trofeo Top Organiser per il Circolo nautico Porta d’Oriente

Trofeo Top Organiser per il Circolo nautico Porta d’Oriente

Un anno tra i bolidi del mare premiato a Riccione, dove sono stati consegnati i riconoscimenti per l’attività sportiva del 2013 dalla Federazione Motonautica. Il tutto, con un ricordo affettuoso di Paolo Zantelli, scomparso durante la gara di Formula 2 che si è disputato a Milano.

La cerimonia si è svolta nella sala Puccini del Grand hotel Des Bains della città romagnola. Un lungo elenco di sportivi ha potuto ricevere il proprio premio per i risultati conseguiti lo scorso anno.

Per quanto riguarda i trofei, il “Paola Mora” ed il “Fiamma Azzurra” sono andati alla Motonautica Boretto Po, mentre il “Sara Bartolini” a Carmine Cocimano, il “Piero Fusconi” ad Enrico Marani, l’”Umberto Risetti” al duo Pascal Caballero – Jessie Berthois. Trofeo “Sergio Carpentieri” al Circolo Canottieri Napoli ed il “Top Organiser 2013” al Circolo Nautico Porta D’Oriente .

Tra i riconoscimenti agonistici, oltre a sfilare i piloti che hanno conquistato i podi nei campionati italiani delle diverse specialità, ci sono stati anche i vincitori di medaglie ai campionati mondiali. Nel “circuito” premi nella Classe O/125 a Manuel Zambelli (campione del Mondo), nella Classe O/250 a Massimiliano Cremona (medaglia d’argento) e Claudio Fanzini (medaglia di bronzo), nella Classe Formula 2 a Paolo Zantelli (medaglia di bronzo) e nella Classe Formula 1 ad Alex Carella (campione del Mondo).

Per l’”offshore” riconoscimenti nella Classe 3C al duo Diego Testa – Ettore Testa (campione del mondo), nella classe 1 al duo Luca Formilli Fendi- Giovanni Carpitella (medaglia di bronzo). Riguardo all’”endurance”, la federazione ha voluto premiare nella Classe Boat Production Massimiliano Bertolucci-Elena Stefanova (campioni del mondo), Mattia Volpi – Matteo Antonelli (medaglia di bronzo); nella Classe S2 a Simone Balducci (campione del mondo), Enrico Marani (medaglia d’argento); nella classe S1 al binomio Luca Tagliapietra – Alberto Pascali (campione del mondo); nella classe Supersport a Stefano Acanfora – Giancarlo Cangiano (campioni del mondo), Alfredo Zanardo – Federico Montanari e Giambattista Gabriele (medaglia d’argento) e Gian Maria Gabbiani – Alfredo Amato (medaglia di bronzo). Per quanto riguarda le moto ad acqua, riconoscimenti nella Classe UimPro Ski Division GP1 ad Alberto Monti medaglia di bronzo e nella Classe UIM Ski Ladies GP1 a Marta Sorrentino (medaglia d’argento) .

Stesso discorso per chi ha conquistato allori ai campionati europei: nel “circuito”, riconoscimenti nella Classe Formula 1000 Internazionale per Daniele Cargnello (campione d’Europa), Antonino Spitaleri (medaglia d’argento), Domenico Leidi (medaglia di bronzo); nella classe F/350 per Alessandro Cremona (campione d’Europa); nella classe O/500 per Giuseppe Rossi (medaglia d’argento), nella classe Formula 2 a Paolo Zantelli (medaglia di bronzo). Per l’”offshore” i premi sono andati nella Classe 1 ad Alfredo Amato (campione d’Europa) e nella classe XCat al duo Tomaso Polli – Matteo Nicolini (medaglia d’argento).

Per le moto d’acqua la federazione ha premiato nella Classe Uim Free Style Roberto Mariani (medaglia d’argento); nella classe Uim Ski Division GP2 Giuseppe Donà (medaglia d’argento) e Nicola Piscaglia (medaglia di bronzo); nella classe Uim Runabout GP2 Antonio D’Arma (campione d’Europa), Bruno Secchiaroli (medaglia d’argento), Antonio Ielasi (medaglia di bronzo); nella classe Uim Runabout GP1 Mattia Fracasso (campione d’Europa), Angelo Bertozzi (medaglia d’argento), Lorenzo Benaglia (medaglia di bronzo).

Spazio anche ai diplomi alle associazioni di appartenenza dei piloti campioni d’Italia, d’Europa e del mondo: Motonautica San Nazzaro per  Alessandro Cremona; Club Motonautico Tuttamarano per le vittoriedi David Del Pin; Yacht Club Como – Mila per Enrico Marani, Alberto Pascali e Massimo Ropso; Motonautica Boretto Po i Carlo Arfini, Manuel Zambelli, Gabriele Bertazzoni e Matteo Pesenti ; Club Avis Ravenna per Mauroantonio Braghieri e Ivan Stagnani ; Jet Revolution per Mattia Fracasso,Roberto Mariani e Alberto Monti; Circolo Canottieri Napoli per Gianmaria Di Meglio, Gianluca Biondi, Diego Testa, Ettore Testa, Stefano Acanfora, Giancarlo Cangiano e Cristiano Segnini; Water Cross R. Club Catania per Leonardo Garofano, Livio Lo Faro e Luca Reale; Italia In Competition per Alessandro Rufo, Massimiliano Bertolucci e Elena Stefanova; Fun Jet Antonio D’Arma, Ennio Dalmasso e Mirco Iattarelli; H2o Racing Team per Nicola Piscaglia e Manuel Reggiani; Effeci Racing Team per  Claudio Fanzini; Motonautica Clarlins per Daniele Cargnello; Sardinia Sea Sports per Mauro Cucurnia e Giovanni Casagni; Circolo Motonautico Veneziano per Andrea Cavalli; Pro-Jet Race per Michele Cadei e Antonio Tadiello; Polisportiva Flegrea per Stefano Henke; Club Nautico Gabbiane per Ilaria Dal Ben; Motonautica Associazione Cremona per Federico Polloni; Kjt per Juri Tiozzo; Mediterranea Yachting Club per Livio Lo Faro, Scuderia Motonautica Arch. Angels. T 1946 per Luca Tagliapietra; Club Nautico Catania per Carmine Cocimano, Salvatore Pricoco e Giulia Puleo; Special Team Guido Abbate per Simone Balducci; Woodstock Yachting Club per  Maicol Chiossi; Motonautica Reggiana per Federico Terenziani, Al&Al Racing Team per Alfredo Amato.

 

Francesco Trinchera

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=19561

Scritto da su Gen 26 2014. Archiviato come Altro, Italia, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab