Home » News, Regate, Sport » ISAF Sailing World Cup di Hyeres: domani il via alle regate

ISAF Sailing World Cup di Hyeres: domani il via alle regate

Dopo lo spettacolare evento di Palma di Maiorca, il circus della vela a cinque cerchi sbarca a Hyeres, nel Sud della Francia, dove da domani, lunedì 21 aprile, fino a sabato 26 è in programma la seconda tappa europea dell’ISAF Sailing World Cup, il circuito Mondiale delle classi olimpiche e paralimpiche che riunisce l’élite della vela internazionale in cinque appuntamenti (Qingdao, Melbourne, Miami, Palma e appunto Hyeres) e che si concluderà a dicembre, molto probabilmente ad Abu Dhabi, con il gran finale del test event riservato ai migliori 20 equipaggi di ogni classe.

A Hyeres, uno dei luoghi culto della vela olimpica, sono attesi oltre 1.100 velisti divisi nelle classi Laser Standard, Laser Radial, 470 M e F, RS:X M e F, Finn, Nacra 17, 49er, 49er FX, 2.4 e Sonar, impegnati nel classico programma che prevede una serie di regate (qualifications and final series) prima delle medal races finali, una prova secca a punteggio doppio (tre a punteggio normale solo per 49er e 49er FX) con i migliori dieci di ogni classe.

Sei i campi di regata allestiti nella (spesso) ventosa rada di Hyeres e maestosa l’organizzazione sia in mare che a terra, rodata da oltre 40 anni di settimane olimpiche, per quella che a detta della maggior parte dei velisti impegnati nella World Cup dell’ISAF è la Regata con la maiuscola, vuoi per la storia e vuoi per le difficoltà di un campo di regata capace di mettere alla frusta anche i campioni più quotati.

Anche a Hyeres la Nazionale Italiana guidata dal Direttore Tecnico Michele Marchesini sarà presente con una squadra allargata, a caccia di conferme dopo le ottime prestazioni ottenute nelle due tappe precedenti della World Cup (Miami e Palma di Maiorca), in cui, oltre a conquistare un totale di cinque medaglie, ha ottenuto importanti segnali di crescita in tutte le classi, a partire da quelle dove è impegnata con i più giovani del gruppo.

Resta in dubbio solo la presenza dell’equipaggio formato da Giulia Conti e Francesca Clapcich (49er FX), considerato che la Conti è ancora alle prese con il decorso post operatorio dopo il duplice intervento (avvenuto prima delle regate di Palma) subito a una gamba per l’asportazione di una massa dovuta a una forte contusione, mentre saranno della partita, anche se ovviamente non al 100% della condizione, Federica Salvà e Francesco Bianchi (Nacra 17), con quest’ultimo che ha recuperato dopo il brutto infortunio al ginocchio patito nel corso della World Cup alle Baleari lo scorso 2 aprile.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=21045

Scritto da su Apr 20 2014. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab