Home » News, Regate, Sport » Aniene alla Loro Piana Superyacht Regatta a Porto Cervo

Aniene alla Loro Piana Superyacht Regatta a Porto Cervo

Una settimana spettacolare con le più grandi barche a vela del Mediterraneo si sono date battaglia all’interno delle isole dell’Arcipelago de La Maddalena, dove gli equipaggi insieme ai loro armatori hanno vissuto momenti indimenticabili, vezzeggiati e deliziati dallo sponsor Loro Piana e dalle attenzioni dello Yacht Club Costa Smeralda.

Si sono svolte così a Porto Cervo, le regate della Loro Piana Superyacht Regatta che nella giornata conclusiva non ha mancato di riservare sorprese. L’evento, ospitato dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Boat International , vede sul primo  gradino del podio l’olandese Firefly (per la Divisione A), il 34 metri nato dalla matita di German Frers, Unfurled (Divisione B) e l’italiano Grande Orazio (Divisione C) che sventola il guidone dello YCCS, sul Southern Wind 82.

La barca Farewell armata per l’occasione dal Circolo Canottieri Aniene, sponsorizzata da Inpiùbroker , dopo un buon avvio della prima regata, con un 3º posto nella classifica generale dei Southern Wind, è stata penalizzata da una rottura della puleggia della randa che ha compromesso il risultato della seconda prova e pertanto dell’intero punteggio della serie, non potendo usufruire dello scarto.

Non è bastato il 3º posto del Day-3 per conquistare il podio basso della classifica del XXII° SWS Trophy, anche a causa di uno svantaggioso rapporto tra il nuovo sistema di rating dei Superyacht (ISYR), che premia le barche più leggere con vele più performanti.

Ma l’equipaggio non si è affatto preoccupato di questo, perché la manifestazione ha rappresentato un importante appuntamento internazionale che ha posto l’Aniene nelle condizioni di testimoniare la sua presenza anche nelle regate dei Superyacht con ben 4 dei suoi equipaggi migliori dell’Altura (Aniene Sailing Team, Aniene Young, La 1ª della Classe, ex-Tp52 Aniene 1ª Classe), composto da soci e tesserati del Circolo Canottieri Aniene, con a bordo 2 membri dello YCCS , dimostrando ancora una volta i buoni rapporti sportivi con lo Yacht Club ospitante. Pochi giorni prima infatti il Presidente Giovanni Malagó aveva invitato il Commodoro Riccardo Bonadeo alla presentazione a Roma della Volvo Ocean Race 2014/2015, nell’ambito della quale si erano ripromessi di collaborare nell’Altura, con la presenza ed assistenza del Presidente della Fiv, Carlo Croce.

Ma l’importante era esseri lì ed, aldilà delle regate , il Team Aniene ha voluto offrire prima della partenza, un tributo al Com.te Gianfranco Alberini, venuto a mancare un anno fà. Il Comandante è stato ricordato nel modo che avrebbe senz’altro preferito, con gli uomini dell’imbarcazione Farewell ordinatamente schierati in coperta, in silenzioso defilamento davanti alla barca comitato.

La settimana quindi è stata ricca di eventi esclusivi, dal balletto di Eleonora Abbagnato, prima ballerina dell’Operà di Parigi , al famoso chef 3 stelle Michelin, Massimo Bottura, dalla festa “in” al Phi Beach, alla serata di presentazione della SWS Sail Academy a Poltu Quatu; eventi bellissimi in scenari altrettanto straordinari.

Le testimonianze degli organizzatori rappresentano al meglio in che clima si sono svolte le regate.

Anche Pier Luigi Loro Piana, title sponsor dell’evento, dichiara: “Grazie innanzitutto al mio Club e a Boat International Media. Il livello di competizione e delle imbarcazioni è stato davvero alto, abbiamo avuto una settimana stupenda, buon vento, sole, non avremmo potuto chiedere di più. Sono molto felice di aver visto diverse barche nuove che mi auguro di rincontrare sia ai Caraibi che qui a Porto Cervo.”

Mentre lo skipper del Farewell , Alessandro M. Rinaldi,  subito dopo la conclusione dell’ultima e combattuta regata, dichiarava  : “Abbiamo trascorso 5 giorni di grande vela internazionale dentro uno degli eventi più esclusivi al mondo, con tanta navigazione impegnativa lungo il perimetro rasente delle Isole de La Maddalena e i passaggi al cardiocalma tra le Bisce ; boe e percorsi naturali scelti dallo straordinario Comitato internazionale e messi a punto negli anni dallo YCCS.

I nostri 4 teams capitanati da Cristiana Monina ( La 1ª della Classe) , Luca Tubaro ( Aniene Young) , Matteo Mason ( ex-Tp52 Aniene) e  Tony Marrero Gonzalez (Com.te  del Farewell ), con Roberto de Felice, Alessandro Gucci nel pozzetto, Maurizio Fraschetti e Francesco de Sanctis al centro barca e Matteo Aglietti a prua, coadiuvati da Marco Holm, Cristian Griggio, Fulvio Manuelli, Andrea Pergola, Alessandro Linussi e Samuele Nicolettis  hanno manovrato bene portando come un orchestra questo 100 piedi che si muoveva con grande agilità tra gli scogli ed altri Superyacht, come in una regata tra monotipi di 24 piedi. Le partenze scaglionate di 2 minuti, in ordine inverso di velocità, hanno prodotto un pò di traffico in prossimità dell’ultimo bordo prima dell’arrivo, creando incroci impressionanti che arricchivano di adrenalina i tattici e i timonieri”.

Leggi anche:

  1. TUTTO PRONTO PER LA LORO PIANA SUPERYACHT REGATTA
  2. Aniene incrocia i guidoni con lo Yccs per la Loro Piana Superyacht Regatta dal 3 al 7 giugno a Porto Cervo
  3. PORTO CERVO DA’ IL BENVENUTO ALLA LORO PIANA SUPERYACHT REGATTA
  4. CONTO ALLA ROVESCIA PER LA LORO PIANA SUPERYACHT REGATTA 2012
  5. Conto alla rovescia alla Loro Piana Caribbean Superyacht Regatta and Rendezvous 2012 a Virgin Gorda

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=22006

Scritto da Redazione su giu 9 2014. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab