Home » News, Regate, Sport » 60 MONOTIPI IN GARA NELLA 29ma SALO’ SAIL MEETING

60 MONOTIPI IN GARA NELLA 29ma SALO’ SAIL MEETING

I vincitori della SALO’ SAIL MEETING 2014 sono l’Asso 99 “Idefix” (Marco Cavallini), il Dolphin 81 “Baraimbo” (Giovanni Pizzati), il Fun “Funny Frog” (Paolo Tagliani), l’Ufetto 22 “La carica dei 101 (Gianpaolo Pisa), il Meteor “Diavolo a 4” (Alessandro Ferrari), il Protagonist “El Mòro” (Enrico Sibibaldi).

Alla fine sono state solo 3 regate per le 260 persone distribuite tra i vari team. Domenica stop forzato per la mancanza del vento. Il Trofeo Bossoni Auto per la classe più numerosa è andato ai Dolphin con “Baraimbo” portato da Gio’ Pizzati. In seconda posizione finisce, seppur a pari punti, “30 Nodi” condotto dal neo nonno Bruno Fezzardi, terzo “Insolente” di Nicola Marini, tutti equipaggi della Fraglia di Desenzano al pari di “Stenella” di Barziza (primo nella classifica dei Dolphin Odj con il gennaker).

I trofei Max Traverso e Marco Bosetti sono dell’Asso 99 “Idefix” della famiglia gargnanese dei Cavallini (CV Gargnano) che regolano Assterisco” di Pierlugi Omboni e Giorgio Zamboni (CV Gargnano), terzo il “Pigreco” dei giovanissimi di Gargnano con Fabiano Capuccini e il campione Mondiale dei Feva 2012 Gian Luca Virgenti. Nell’Ufo 22 torna la “Carica dei 101” con Gian Paolo Pisa (Canottieri Garda) che regola “Freedon”, l’equipaggio tutto rosa con Lorenza Mariani (Vc Campione), Cristina Dovara, Mara Trimelloni e Alexandra Gaoso. Paolo Tagliani (CVT Maderno), armatore e skipper del “Funny Frog” “stira” letteralmente con tre primi posti, i fratelli Alberto e Goffredo, i due di skipper di Gaino che regolano a loro volta Federico Quecchia e Angelo Capello del CVT Maderno. Il piccolo “Meteor” vede l’affernazione del trentino Alessadro Ferrara (Ass. velica Trentina) che batte Marcello Marelli (Dlf Desenzano) e Alessando Patuccelli (Gruppo Homerus).

“El Moro” (Canottieri Garda) si conferma imbattibile nel suo golfo. Alla barra c’era Enrico Sinibaldi. Secondi sono i neo campioni d’Italia di “Bess Bis” dell’armatore gargnanese Giuliano Montegiove (CV Gargnano), terzo “Tè Bambo” del salodiano Fabio Gaparri (Canottieri Garda). In gara c’era anche l’equipaggio tutto al femminile di “Pegaso” con Annalisa Moniga al timone, alla fine 11° in generale.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=22960

Scritto da su Lug 21 2014. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab