Home » News, Regate, Sport » RC44 Marstrand World Championship: benvenuti sul Baltico

RC44 Marstrand World Championship: benvenuti sul Baltico

Raffiche di vento oltre i 24 nodi, e onde prossime ai due metri di altezza, hanno reso fisicamente estenuante la prima giornata di regate di flotta valide per l’RC44 Marstrand World Championship. A peggiorare una situazione meteo già di per sé confusa ci ha pensato il continuo susseguirsi di fronti perturbarti, che hanno portato sul campo di regata scrosci di pioggia a tratti particolarmente violenti.

Condizioni tipiche per questo tratto di mare, sfruttate al meglio dal Pricipal Race Officer Peter “Luigi” Reggio per mandare in archivio tre prove, che hanno premiato con la leadership provvisoria un solido Charisma (Poons-Slingsby, 4-2-2). Lo scafo di Nico Poons ha messo tre lunghezze tra sé e Team Aqua (Bake-Appleton, 2-4-5), secondo davanti a Nika (Prosikhin-Hutchinson, 1-3-8), ancora sugli scudi dopo il buon avvio fatto registrare in occasione dei duelli uno contro uno disputati ieri.

In quinta posizione, a pari punti con Synergy (Zavadnikov-Baird, 8-1-9), quarto, e Bronenosec (Liubomirov-Ivaldi, 6-9-3), sesto, staziona il leader del circuito Peninsula Petroleum (Bassadone-Vascotto 3-11-4), già vincitore del titolo iridato nel 2012 in quel di Rovigno.

Bombarda Racing (Pozzi-de Angelis, 7-8-10) è decimo al termine di una giornata caratterizzata da episodi alterni, che lo ha visto comunque capace di interessanti spunti prestazionali: particolare, quest’ultimo, che lascia aperta ogni possibilità di riscatto al team di un sempre determinato Andrea Pozzi.

L’RC44 Marstrand World Championship, valido come quarta tappa dell’RC44 Championship Tour, riprenderà domani con la disputa di altre tre prove. Dopo quasi una settimana di vento teso, sul campo di regata svedese dovrebbe soffiare una brezza da nord-ovest compresa tra i 7 e i 10 nodi: sarà interessante vedere come e se, con il variare della situazione meteo, muteranno i valori in campo.

Nelle acque di Marstrand, a bordo di Bombarda Racing regatano Andrea Pozzi (owner-driver), Francesco de Angelis (tattico), Giovanni Cassinari (randista), Gaetano Figlia di Granara (trimmer), Francesco Pozzi (deck hand-team manager), Edoardo Natucci (grinder), Roberta De Paoli Ambrosi (floater), Michele Cannoni (pitman-comandante) e Mariano Caputo (prodiere). L’attività del team presieduto da Stefano Pozzi è coordinata dal coach Marchino Capitani, incaricato del design delle vele per conto di North Sails. Sono organici di Bombarda Racing anche i componenti lo shore team Daniele Dessi e Davide Loleo e il backup Andrea Felci.

Archiviato l’evento svedese, Bombarda Racing terminerà la stagione RC44 prendendo parte all’RC44 Oman Cup, in programma a Muscat tra il 19 e il 23 novembre.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=23421

Scritto da su Ago 15 2014. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab