Home » News, Regate, Sport » Team Vestas Wind investe su esperienza e giovinezza

Team Vestas Wind investe su esperienza e giovinezza

Team Vestas Wind guidato dallo skipper Chris Nicholson debutterà nella Volvo Ocean Race 2014/15 con meno tempo di preparazione dei suoi concorrenti ma ha messo insieme un equipaggio forte, fatto di grandi esperti e giovani pieni di energia, per rispondere alla grande sfida. Fra cui anche una “vecchia conoscenza” della vela italiana, Maciel Cicchetti.

Lo skipper australiano potrà dunque contare su velisti di grande esperienza, inclusi i neozelandesi Tony Rae e Rob Salthouse che hanno già corso la Volvo Ocean Race ben sette volte, come spina dorsale del gruppo che è stato annunciato oggi. Oltre alla coppia di veterani, altri due atleti conoscono bene il “campo di gioco”: il navigatore olandese Wouter Verbraak e il primo argentino confermato a questa edizione giro del mondo Maciel Cichetti, molto conosciuto anche in Italia dove risiede e per aver fatto parte di numerosi equipaggi italiani, sia in Coppa America che in altre classi.

Chris Nicholson però avrà anche a disposizione molto giovane talento, con il ventitreenne australiano Tom Johnson che andrà ad aggiungersi alle due “matricole” danesi Nicolai Sehested e Peter Wibroe. Completerà il team l’irlandese Brian Carlin nel ruolo di Onboard reporter che avrà il compito di raccontare da bordo la regata di Team Vestas Wind. Il team danese ha ufficializzato la sua partecipazione solo il mese scorso, a meno di sei settimane dall’inizio della dodicesima Volvo Ocean Race previsto per il 4 ottobre con la disputa della In-port race di Alicante. “Avevamo bisogno di un gruppo con tanti velisti che sapessero esattamente cosa è la Volvo Ocean Race, persone che potessero entrare in gioco subito e rendere il team competitivo nel minor tempo possibile.” Ha spiegato lo skipper Chris Nicholson.

“E avevamo anche bisogno di un gruppo che sapesse amalgamarsi velocemente perché in questa edizione più che mai, la regata sarà basata sul lavoro di squadra e sulla capacità di fare scelte condivise. Credo di essere riuscito a ottenere proprio quel mix di grande esperienza con Trae (Rae), Salty (Salthouse) e me stesso e giovani che sono pronti ad apprendere da noi, come Nicolai Sehested e Peter Wibroe. Abbiamo cominciato a lavorare insieme da poco, ma le cose stanno prendendo la forma giusta. Il core business di Vestas si basa sull’affidabilità, la semplicità e la collaborazione e sono proprio questi i valori che stiamo cercando di raggiungere in seno all’equipaggio. Se riusciremo a mostrare queste qualità nel corso della regata, sotto pressione, riusciremo anche a fare bene.”

Cosa succede al resto della flotta?

Dongfeng Race Team – Da quattro a sei, Dongfeng ha aggiunto due ulteriori velisti cinesi al gruppo. Kong Chencheng (Kong) e Liu Xue (Black), infatti, sono tornati entrambi a far parte dell’equipaggio dopo essersi originalmente ritirati. Lo skipper francese Charles Caudrelier pensa di inserirli nel gruppo a rotazione nel corso della regata. Sia Kong che Xue avevano dato forfait nelle fasi iniziali della selezione pensando il progetto fosse troppo duro, ma poi il richiamo della Volvo Ocean Race ha fatto cambiar loro idea e il team manager Bruno Dubois è stato felice di riaccogliere i due atleti di talento. Black ha spiegato così la sua decisione di tornare: “Un velista della Volvo Ocean Race deve essere un uomo di squadra, determinato e forte. Ed è questo che voglio diventare.”

Team Brunel – Lo skipper Bouwe Bekking non ha nascosto la sua soddisfazione all’arrivo ad Alicante, la sua è stata la prima barca a raggiungere il porto di partenza, lo scorso venerdì poco prima di mezzanotte. Dopo una navigazione di quattro giorni dalla base di Lanzarote, Bekking ha detto che tutto andava bene, sia per la barca che è stata sottoposta a alcuni lavori di manutenzione di routine, che con gli uomini. Il team di bandiera olandese ha anche confermato il nome dell’Onboard reporter Stefan Coppers, la cui ambizione di partecipare al giro del mondo nacque molto tempo fa. “Nel 2006 la regata fece tappa a Rotterdam. In banchina incontrai l’addetto stampa di Team ABN AMRO, Yvo Janssen, gli dissi di chiamarmi in qualsiasi momento in caso avesse avuto bisogno di un Onboard reporter. E, quello che otto anni fa era solo un sogno, oggi è diventato realtà.”

Team SCA – Le ragazze del team femminile questa settimana hanno scambiato vita di bordo con vita da regine, grazie alla visita della principessa Vittoria di Svezia alla loro base di Stoccolma. Ma non sono state solo chiacchiere e fotografie. Nella visita di oltre un’ora la Principessa si è anche messa alla prova con il verricello. “E’ stato bello poterla far entrare nel nostro mondo e poterla incontrare di persona” ha detto Dee Caffari “Ed è fantastico averla come madrina per la regata.” Team SCA ha anche annunciato che la società Accenture sarà partner digitale per tutti i nove mesi del giro del mondo, fornirà consulenze di analisi e marketing interattivo per migliorare l’immagine del team presso il pubblico mondiale attraverso diversi canali digitali.

Team España – Dopo aver concluso la Round Britain and Ireland race al secondo posto, gli spagnoli hanno raggiunto la loro base di Sanxenxo in Galizia prima del trasferimento verso Alicante, dove tutta la flotta si ritroverà entro l’8 settembre. Malgrado l’equipaggio completo non sia ancora stato ufficializzato Xabi Fernández ha espresso massima fiducia. “Siamo un team forte” ha detto in occasione del saluto di arrivederci del sindaco di Vigo. “L’idea è di avere un gruppo un po’ più esteso che nella scorsa edizione e di ruotare i componenti dell’equipaggio in un modo nuovo rispetto all’altra volta. Potrebbe essere molto positivo.”

Team Alvimedica – L’equipaggio a guida nordamericana è anche in trasferimento verso Alicante, avendo lasciato la costa inglese a tarda notte lo scorso martedì dopo la conclusione della Round Britain and Ireland Race. Con il 4 ottobre sempre più vicino, Matt Noble l’ultimo componente del team ingaggiato ,si è detto molto euforico in vista della prima tappa verso il Sudafrica. “Analizzando il percorso, le tue tappe che ho voglia di fare sono la prima, da Alicante a Città del Capo e quella da Auckland a Itajaí. Non sono tante le persone al mondo che possono dire di aver navigato attraverso tutto l’oceano Antartico.”

Abu Dhabi Ocean Racing – Ian Walker e il suo equipaggio si stanno godendo alcuni degli ultimi momenti di calma prima dell’inizio del grande viaggio. Azzam, la loro barca, è già ormeggiata al sicuro nel porto di Alicante dove è giunta lo scorso venerdì in un caldo soffocante, guidata dal Performance Director del team Neal McDonald. Come per Team Brunel il trasferimento è andato liscio e il Volvo Ocean 65 non ha avuto alcun problema dopo la prestazione da record della Round Britain and Ireland Race. Intanto i preparativi per la tappa di Natale e Capodanno ad Abu Dhabi continuano. Gli organizzatori locali hanno annunciato che il compositore, cinque volte nominato all’Oscar, George Fenton si esibirà sul palco nel famoso spettacolo Blue Planet in Concert che darà inizio agli eventi il 12 dicembre prossimo.

Questa la composizione definitiva di Team Vestas Wind:

Chris Nicholson (Australia)

Ruolo: Skipper

Data di nascita: 18/06/1969

Età: 45

Nickname: Nico

Nico ha partecipato alla Volvo Ocean Race quattro volte, ha rappresentato l’Australia ai Giochi Olimpici di Sydney e Atene e ha ottenuto sei titoli mondiali. E’ una persona capace di sopportare bene la pressione e uno dei velisti più simpatici del circuito professionistico, pur essendo un attaccante. Nella scorsa edizione ha concluso al secondo posto overall a bordo di CAMPER with Emirates Team New Zealand.

Curiosità: Ha portato a termine il giro del mondo quattro volte, ha fatto l’elettricista e anche il minatore.

Famiglia: Partner + due figli + un cane + tdue cavalli + due galline

Nicolai Sehested (Danimarca)

Ruolo: Trimmer e boat captain. .

Data di nascita: 06/11/1989

Età: 24

Nicolai ha un solido background nel campo del match racing, ha partecipato alle SAP Extreme 40 series ed è considerato uno degli astri nascenti della vela danese. Avrà un compito duro per la sua giovane età, ma ha una mente “esperta” su un corpo giovane.

Curiosità: E’ cresciuto in una fattoria e ama andare a caccia.

Famiglia: Genitori + due sorelle più grandi

Peter Wibroe (Danimarca)

Ruolo: Trimmer, elettronica e cucina.

Data di nascita: 24/05/1985

Età: 29

Anche Peter viene dal settore del match racing, ha partecipato al .circuito SAP Extreme 40 e ha corso nelle classi Melges 32 e RC 44. Pete ha un dottorato di ricerca in scienze farmacologiche con un master in nanotecnologie.

Curiosità: Da piccolo volevo fare il musicista. Il mio talento più grande è la capacità di dormire durante i viaggi, speriamo di riuscire a stare sveglio a bordo! L’argomento della sua tesi di laurea in nanotecnologie era: “L’esplorazione dell’efficienza di incapsulazione in vescicole singole con il trasporto passivo attraverso i substrati nella fase di transizione”, chiaro no?

Famiglia: Genitori + un fratello + una sorella

Tony Rae (Nuova Zelanda)

Ruolo: Trimmer, responsabile medico, velaio.

Data di nascita: 26/06/1961

Età: 53

Nickname: Trae

Trae ha partecipato alla Volvo Ocean quattro volte, ha fatto parte di Team NZ dal 1987 partecipando a tutte e sette le campagne di Coppa America di Team NZ. E’ uno dei velisti più rispettati dello sport e, se tutto va storto, può sempre utilizzare le sue indiscusse capacità canore per rallegrare i compagni, essendo il frontman della rock band della Volvo Ocean Race.

Curiosità: Aveva due gatti che ha dovuto regalare per poter partecipare alla regata.

Famiglia: Moglie + due figlie

Rob Salthouse (Nuova Zelanda)

Ruolo: Capoguardia, timoniere, trimmer, velaio.

Data di nascita: 05/12/1965

Età: 48

Nickname: Salty

Salty ha partecipato a tre Volvo Ocean Races, a quattro America’s Cup con Team New Zealand, a otto Sydney to Hobart e a cinque Atmel Cup. Conosce lo sport della vela a menadito e ancora una volta sarà il braccio destro di Chris Nicholson dopo aver regatato con lui nel 2011/12 su CAMPER.

Curiosità: questo sarà il suo quarto giro del mondo.

Famiglia: Moglie + due figlie + un figlio

Tom Johnson (Australia)

Ruolo: Trimmer, prodiere e velaio.

Data di nascita: 23/02/1991

Età: 23

Nickname: Don

Don è il più giovane a bordo di Team Vestas. Recentemente ha preso parte alle SAP Extreme 40 Sailing series e ha regatato anche nelle classi Moth e 49er.  Nico crede che la sua esperienza su piccole barche ad alte prestazioni potrà portarlo ad essere uno dei timonieri più veloci a bordo di Team Vestas Wind.

Curiosità: E’ cresciuto a Mandurah nel Western Australia e quando non naviga, fa surf, skate e campeggio.

Famiglia: Genitori + una sorella

Wouter Verbraak (Olanda)

Ruolo: Navigator.

Data di nascita: 16/11/1975

Età: 38

Wouter ha già corso la Volvo Ocean Race due volte, ha partecipato all’America’s Cup, alla Barcelona World Race del 2011 e in molte altre delle regate più importanti al mondo.

Curiosità: Wouter ama sciare con la sua famiglia, sfortunatamente quest’anno sarà in mare e non potrà confrontarsi con suo figlio di 10 anni sulle piste da sci.

Famiglia: Moglie + un figlio + un cane

Maciel Cicchetti (Argentina)

Ruolo: Watch captain, timoniere e trimmer

Data di nascita: 24/09/1973

Età: 40

Nickname: Cicho

Cicho ha una vastissima esperienza che va dalla Volvo Ocean Race alla Coppa America. E’ stato campione del mondo RC44 dopo aver preso parte a molte stagioni del circuito TP52 e Melges, dove ha sviluppato abilità che saranno certamente molto utili durante il giro del mondo. Può essere considerato come oriundo italiano, visto che risiede in Italia e ha navigato con famosi velisti e team nazionali, tra cui anche Alberto Bolzan, che sarà suo avversario a bordo di Team Alvimedica.

Curiosità: Nato in Argentina, è sposato con una svedese, ha tre figli che sono tutti nati in paesi differenti. Il suo passatempo preferito è guardare le partite di rugby con suo figlio, mangiare asado (la famosa carne argentina arrosto) con gli amici e, se il tempo lo permette, fare trekking in montagna.

Famiglia: Moglie + due figlie + un figlio

Brian Carlin (Irlanda)

Ruolo: On Board Reporter (OBR).

Data di nascita: 05/01/1984

Età: 30

Brian ha lavorato molto nel mondo della fotografia e dei video nel settore della vela, sia nel circuito del match racing che nell’America’s Cup. Sarà responsabile di tutti i contenuti multimediali prodotti a bordo e anche della cambusa. E’ irlandese e un comunicatore naturale, che è già entrato in sintonia con il resto dell’equipaggio. Si spera che anche le sue capacità culinarie siano all’altezza!

Curiosità: E’ laureato in architettura e se potesse scegliere vorrebbe vivere nel sudest asiatico

Famiglia: Genitori + un fratello (che di professione è chef!)

Leggi anche:

  1. Team Vestas Wind è il settimo team della Volvo Ocean Race 2014/15
  2. Volvo Ocean Race: i giovani di Team Alvimedica a lezione dai “maestri”
  3. HELLY HANSEN E TEAM SCA INSIEME PER LA VOLVO OCEAN RACE
  4. Un team e una tappa, la Volvo Ocean Race in Brasile, capitale mondiale dello sport
  5. Problemi allo scafo per Team Sanya

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=23709

Scritto da Redazione su set 1 2014. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab