Home » News, Regate, Sport » Conclusi a Napoli i Campionati Nazionali Giovanili di Vela Classi in Singolo

Conclusi a Napoli i Campionati Nazionali Giovanili di Vela Classi in Singolo

Si è conclusa ieri la lunga maratona velica delle regate Primavela e Campionati Nazionali Giovanili Classi in Singolo organizzate dal Comitato Promotore Grande Vela, su incarico della Federazione Italiana Vela, in collaborazione con la V zona FIV e con la sposorizzazione di Kinder+Sport, Aversano Allestimenti, Bluwireless, Consorzio Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP, Ferrarelle, Madiventura e Pastificio Di Martino, sotto ‘egida di CONI e ISAF e con il patrocinio di Regione Campania, Comune di Napoli e Camera di Commercio.

Nell’ultima giornata di regate, si legge dal Comunicato FIV, i concorrenti, trecentotrenta su tre campi di regata, hanno disputato soltanto una prova (tutte le classi esclusi gli Optimist, che dopo un richiamo generale sono rientrati a terra con un nulla di fatto), in condizioni di vento medio-leggero (8-10 nodi l’intensità, 200-220° la direzione) e sotto gli occhi del Direttore Tecnico Giovanile della FIV, la campionessa olimpica Alessandra Sensini che ha assistito alle prove in acqua a bordo di un gommone, prima di presenziare – al fianco del Presidente Onorario della FIV Carlo Rolandi, del Vice Presidente Francesco Ettorre, del Presidente del Comitato Grande Vela Pippo dalla Vecchia, del Presidente della V Zona FIV Francesco Lo Schiavo e della Dottoressa Franca Stella, a Napoli in rappresentanza di Ferrero e del Progetto Kinder+Sport – alla premiazione che ha chiuso ufficialmente questa fortunata edizione dei Campionati.
A seguire, i vincitori classe per classe.

Laser Radial (M) Gianmarco Planchesteiner (Fraglia Vela Malcesine); Laser Radial (F) Valentina Balbi (YC Italiano); Laser 4.7 (M) Guido Gallinaro (Fraglia Vela Riva); Laser 4.7 (F) Elisa Navoni (Fraglia Vela Desenzano); Optimist (M) Alessandro Caldari (CN Cesenatico); Optimist (F) Elisabetta Fedele (YC Cagliari); Techno 293 U13 (M) Gabriele Guella (Circolo Surf Torbole); Techno 293 U13 (F) Marta Monge (CN Loano); Techno 293 U15 (M) Giorgio Stancampiano (CC Roggero Lauria); Techno 293 U15 (F) Giorgia Speciale (SEF Stamura); Techno 293 U17 (M) Francesco Tomasello (CC Roggero Lauria); Techno 293 U17 (F) Rosanna Stancampiano (CC Roggero Lauria); RS:X 8.5 (M) Michele Cittadini (Windsurfing Club Cagliari); RS:X 8.5 (F) Marta Maggetti (Windsurfing Club Cagliari).

I ringraziamenti di Pippo Dalla Vecchia e la sua dichiarazione sui prossimi appuntamenti a Napoli organizzati dal Comitato Promotore Grande Vela:

“Ringraziamo gli Enti patrocinanti Regione Campania, Comune di Napoli e Camera di Commercio; la FIV, il Vicepresidente Francesco Ettorre, il Consigliere Angelo Insabato, il Consigliere Guido Ricetto e l’Ufficio Stampa FIV e la Sig.ra Emanuela Paola Re. Le Istituzioni e gli Enti che sono stati coinvolti e che con grande entusiasmo hanno dato una mano disinteressata: la Capitaneria di Porto, il Quartier Generale della Marina Militare e per esso il Com.te Giuseppe Petti ed il suo Vice Comandante Massimo Cuccovillo, che hanno consentito di occupare gli spazi per il parcheggio di auto, pulmini, roulotte e carrelli; l’Arma dei Carabinieri e la sua Fanfara, il Comitato Provinciale e i volontari della Croce Rossa, la Protezione Civile Nucleo Sommozzatori Sant’Erasmo, la Polizia Municipale e per essa il Capitano Gaetano Vassallo dell’Unità Operativa Motociclisti. Si ringrazia l’Unità OPSA e l’Unità Cinofila, l’Università Parthenope che con il Prof. Raffaele Montella si è occupata della metereologia con briefing giornalieri.

Gli Sponsor Kinder+Sport e Ferrero e la Sig.ra Franca Stella, Aversano Allestimenti, Bluwireless nella persona di Pierpaolo Ursino, il Consorzio Mozzarella Campana, la Ferrarelle e il Cav. del lavoro Carlo Pontecorvo, il Pastificio Di Martino di Gragnano e il Sig. Giuseppe Di Martino, l’Azienda Madiventura e l’amico Chicco Isenburg. Segafredo per la fornitura di caffè effettuata in favore della Scuola Vela Mascalzone Latino.

Ringraziamo il Comitato V Zona FIV per la collaborazione fornita per procurare risorse umane e materiali e il Presidente Francesco Lo Schiavo. Si ringraziano Fabio Donadono presidente della Giuria e tutti i giudici che ne hanno fatto parte; Carlo Giuliano Tosi e tutti gli Ufficiali di Regate che hanno lavorato con lui che ne è stato il presidente; gli stazzatori Luca Ricciardi e Luigi Fratelli; tutti i Circoli facenti parte del Comitato Grande Vela, CRV Italia, RYYC Savoia, CN Vela, CC Napoli, CN Posillipo, CN Torre del Greco, Lega Navale sez. di Napoli, CN Punta Imperatore SV Marina Militare; quelli della V zona Campania che sono Circolo Nautico Sapri, Club Nautico Castellabate, Gli Amici del Mare (Eboli), Compagnia della Vela di Salerno, Club Velico Salernitano, LNI Castellammare di Stabia, LNI Sorrento, Yacht Club Capri, Circolo Nautico Arcobaleno, Black Dolphin, LNI Procida, LNI Pozzuoli; un ringraziamento particolare alla SEVENA e alla Scuola Vela di Mascalzone Latino per le tavole a vela e la grande disponibilità dimostrata ed il suo dirigente Antonietta De Falco; un ringraziamento particolare all’amico Vincenzo Onorato che ha autorizzato a prendere possesso della propria meravigliosa struttura ed anche del personale volontario messosi a disposizione del Comitato e della FIV.

Si ringrazia la Lega Navale e il suo presidente avv. Alfredo Vaglieco che ha consentito al Comitato l’occupazione totale delle proprie strutture. Si ringraziano i Soci della Lega per la cortese ospitalità che hanno esibito nel corso dell’evento e le Signore che hanno provveduto, per sette giorni, a cuocere trecentocinquanta chili di pasta Di Martino offrendo a tutti oltre alla pasta anche il prorpio sorriso. Si ringrazia sentitamente anche il Circolo Canottieri Napoli per aver messo a disposizione l’intero piazzale del Circolo e le proprie strutture ricettive; il Savoia e il Circolo Nautico di Torre del Greco e la Lega Navale di Pozzuoli per aver messo a disposizione le loro strutture. Una citazione particolare merita Gennaro Aversano presidente del Circolo Nautico della Vela.

I ringraziamenti devono essere estesi a tutte le persone che hanno costruito, lavorando per mesi, la manifestazione: la Mediasail di Gennaro Petillo ed il suo staff, la Segreteria della Regate e cioè Lina Ascione, Alessandro Gambuli, Cristiano Panada, Claudio De Luca. Grazie a Riccardo Siano per il drone che ha consentito alla manifestazione di esibire immagini assolutamente spettacolari; e a Sicomunicazione. Senza i tecnici, i marinai, i volontari, il personale dei Circoli impegnati, e parliamo di circa 200 persone, e soprattutto i nostromi Giovanni Terranova (Sevena), Pasquale De Angelis (LNI) ed Edoardo Femia (CCN), non avremmo potuto esprimere quanto fatto. Ringraziamo Giancarlo Mereghini, Gianluigi Ascione, Alberto La Pegna, Maurizio Iovino, Romolo Maiello, Roberto Cosentino, Francesco Torre ed i medici Luigi Filidoro a terra e Giovanni Fregola a mare. Lasciatemi ringraziare personalmente il personale di sala e di cucina della Lega navale che mi ha sopportato e coccolato tutti i giorni per ben due mesi”.

Next step

“Dopo il pieno successo di questi due importanti eventi dedicati ai giovani e i doverosi ringraziamenti a tutti quelli che in un modo o nell’altro hanno contribuito alla loro riuscita, abbiamo il compito di ricostruire la Vela napoletana e riportarla all’antico lustro. Non a caso, il prossimo appuntamento, cui tengo moltissimo e che avrò l’onore di coordinare, è il centenario della nascita di Beppe Croce e Tino Straulino, che hanno dato vita all’immagine della Vela Italiana nel mondo. Lo faremo il 14 ottobre nella sede del Circolo Canottieri Napoli al Molosiglio.

Poi ai primi di novembre ci sarà la Velalonga, in contemporanea alla regata Telethon. Inizierà a novembre, per terminare a marzo, anche il Campionato Invernale di Vela d’altura, in dieci prove, sarà una ulteriore trasfusione di forze locali per accompagnare circa 80 partecipanti. A settembre 2015, come sapete, la FIV ci ha incaricato di un altro grosso evento, i CICO, i Campionati Italiani Classi Olimpiche, una sorta di mini-Olimpiade della vela italiana, che vale come selezione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016, il cui campo di regata ha caratteristiche simili al nostro. Quindi, posso affermare che la barca è stata varata nel 2013 con le America’s Cup World Series, ha avuto un rodaggio consistente e valido nel 2014, ora nel 2015 prenderà la propria velocità e navigherà sicura e felice verso nuovi traguardi”.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=23860

Scritto da su Set 8 2014. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab