Home » News, Regate, Sport » In acqua nel week end per la Veleziana

In acqua nel week end per la Veleziana

Si prospetta una due giorni fantastica per la vela lagunare: sabato 18 va in scena la novità del Venice Hospitality Challenge, con sette maxi a sfidarsi nelle acque del bacino di San Marco, mentre domenica 19 sarà la volta della Veleziana, la cui settima edizione si annuncia come una ricca festa del mare.
Il primo appuntamento è dunque per sabato con la prima edizione del Venice Hospitality Challenge, nato da un’idea di Mirko Sguario, e che vedrà in acqua il meglio dell’hôtellerie lagunare, associata a grandi imbarcazioni che non mancheranno di calamitare l’attenzione.

Il maxi Pendragon correrà per i colori dell’Hilton Molino Stucky Venice, Idrusa di Paolo Montefusco per il JW Marriott Venice Resort & Spa, Kiwi per il The St. Regis Venice San Clemente Palace, Ancilla Domini per Ca’ Sagredo Hotel, Team Sistiana per il Belmond Hotel Cipriani, mentre i due Hotel Luxury Collection The Gritti Palace e Hotel Danieli saranno rappresentati rispettivamente da Il Moro di Venezia e Chica Magnum, team di sole donne.

L’appuntamento per la partenza è alle 14:45 davanti alla Stazione Marittima, si girerà una boa davanti alle Zitelle per poi eseguire un doppio bastone davanti a Piazza San Marco e arrivare nel Canale dell’Orfano. In acqua ci saranno nomi di primo piano della vela, come Mauro Pelaschier su Ancilla Domini, Bruno Troublè nel team dell’ Hilton, e poi l’ex Coppa America Federico Rapetti. Ma c’è anche il meglio della vela veneta con gli atleti di punta veneziani come Enrico Zennaro e Silvia Zennaro, impegnata nella campagna olimpica con il Laser Radial per la Compagnia della Vela. Alle 17:30 nella splendida cornice del The St. Regis Venice San Clemente Palace saranno consegnati i premi primo tra tutti il corno dogale challenge realizzato in vetro di Murano da Antonio Seguso. Segue cocktail.

Domenica prende il via alle ore 11:30 la Veleziana con un centinaio di scafi che hanno già formalizzato l’iscrizione e diversi altri ancora in arrivo. Confermato il campo di gara con partenza in mare aperto e arrivo in Piazza S. Marco, per l’occasione eccezionalmente chiusa al traffico delle barche a motore. Ma se il clou sarà la finishing line – posizionata come da tradizione davanti alla sede storica della Compagnia della Vela –, di certo sarà emozionante la sfilata della flotta dal forte di S. Andrea attraverso Riva Sette Martiri e Riva degli Schiavoni.

Novità di quest’anno, il cancello posizionato tra Sant’Andrea e la Certosa fungerà da “arrivo volante” e tutti coloro che ci transiteranno attraverso verranno ammessi alla classifica finale anche nel caso in cui non dovessero raggiungere San Marco entro il tempo limite, fissato alle 16.30. Il programma della Veleziana comincerà sabato sera dalle 18:30 con la festa riservata agli equipaggi presso la sede di S. Giorgio, proseguirà con la regata domenica 19 e si concluderà con la premiazione dei vincitori sabato 29 alle ore 11 sempre a S. Giorgio.

Leggi anche:

  1. Venezia si prepara per la Veleziana
  2. Regata dei Tre Golfi: il Tp52 Aniene a Napoli, torna in acqua da Defender
  3. Ritorna in acqua il Tp52 Aniene, è la volta dei giovani Under 30
  4. Veleziana al fotofinish per il Tp52 Aniene 1ª Classe Lino Sonego
  5. West Liguria Trofeo Grand Hotel del Mare: il vento non arriva e scatta il week end di recupero a gennaio

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=24704

Scritto da Redazione su ott 17 2014. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab