Home » Italia, News, Regate, Sport » I risultati finali della Veleziana

I risultati finali della Veleziana

Pendragon Alilaguna di Fabio Sacco con Enrico Zennaro al timone vince una Veleziana durissima e combattuta, caratterizzata dal vento scarsissimo e dai continui cambi al vertice. 152 barche in partenza per la settima edizione della Veleziana che quest’anno fa raggiungere alla testa della flotta il bacino di S. Marco per il giusto tributo ai vincitori.

Subito dietro Pendragon è il piccolo Illyteca di Marino Quaiat timonato da Adriano Condello, vero outsider di giornata e dominatore della categoria 1. A completare il podio è Idrusa Brinmarshop di Paolo Montefusco, che ha guidato la prima parte della regata ed è rimasto vittima della parte più tattica del percorso alla stretta del forte di S. Andrea.

La domenica della Veleziana comincia dopo la dilazione della partenza decisa dal Comitato di Regata presieduto da Lucia Simionato che dà il via alle 12:05 rispetto alle 11:30 preventivate da programma.

Ottimo lo start di Illyteca e Fanatic di Pierluigi Peresson verso la barca comitato, mentre Idrusa, Pendragon, Ancilla Domini Prosecco Doc di Mauro Pelaschier e il Moro di Venezia di Claudio Carraro prediligono il pin. Sono loro a fare la scelta vincente, presentandosi per primi alla bocca di porto del Lido. Superlativa fino al Lido la prova di Margherita di Pietro Burello e dei giovani di Arkanoé di Sergio Caramel, che poi verranno superati da il nuovissimo Adriatica di Piero Paniccia e da un ottimo Boomerang di Nicolò Scarpa. La Veleziana si divide proprio in due parti: prima la corsa dal mare aperto al Lido, poi il passaggio tatticamente decisivo al forte di S. Andrea con un consistente buco di vento e corrente contraria, che ha rimestato le posizioni, compattando la flotta, e la lunga passeggiata attraverso Riva degli Schiavoni per raggiungere il bacino S. Marco.

Ugo Campaner, Presidente della Compagnia della Vela: “Siamo entusiasti della Veleziana 2014, un’edizione eccezionale quanto a partecipazione, divertimento e agonismo. Il percorso si è dimostrato molto tecnico e i tattici hanno dovuto mantenere i nervi saldi per avere la meglio sulle condizioni meteomarine. Un grazie va naturalmente a chi ci ha supportato e coadiuvato, in primo luogo alle istituzioni e agli sponsor”.

Categoria Supermaxi
Pendragon Alilaguna, Fabio Sacco
Idusa Brinmarshop, Montefusco Sailing Project
Ancilla Domini Prosecco DOC, Mauro Pelaschier

Categoria 0
Fanatic, Pierluigi Peresson
Walidada, Jonathan Todhunter
Linea d’ombra, Ilaria Fabbri

Categoria 1
Illyteca, Marino Quaiat
Margherita, Pietro Burello
Alter Ego, Alberto Illotti

Categoria 2
Gecko Electrolight, Francesco Martina
Boé, Ugo Campaner
Kala Nag, Race&Cruise

Categoria 3
Hector X, Massimo Filippi
Demon X, Borgatello Lombardo
Gaucho “Bagigia”, Roberto Tiozzo

Categoria 4
LSD, Giorgio Chersano
Strafantone, Roberto Ferro
Croce del Sud, Silvano Minello

Categoria 5
Adriatica, Piero Paniccia
Baraimbo, Franco Deganutti
Farmacia Boschetti, Alessio D’Avanzo

Categoria 6
Ciao, Andrea Luppi
Pequena, Alberto Girardello
Lasse Maja, Gian Franco Marzocchi

Categoria 7
Boomerang, Nicolò Scarpa
Arkanoé, Sergio Caramel
Break Wind, Paolo Rossetti

Categoria 8
Oca Gialla, Andrea Scarpa
Silia, Fabio Gherardi
Amalia, Alberto Belli

Categoria 9
Mago Merlino, Luca Tenderini
Alpa 550 CDVM, Federico Frasson
Meteor 2, AVL

Categoria 10
Duvetica 210, Paolo Trevisanato
Duvetica 210, Mauro Padoan
Duvetica 210, Giacomo Barbaro

La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 29 novembre alle ore 11 presso la sede della Compagnia della Vela all’Isola di S. Giorgio. Saranno premiati i primi tre classificati di ciascuna categoria, oltre al primo overall, cui verrà consegnato il trofeo challenge Veleziana.
Durante la premiazione verrà estratto a sorte tra tutti gli armatori presenti un orologio d’alta gamma offerto dalla Gioielleria Salvadori.

Leggi anche:

  1. I risultati finali dell’ISAF Sailing World Cup di Qingdao
  2. In acqua nel week end per la Veleziana
  3. Venezia si prepara per la Veleziana
  4. XXIII CAMPIONATO INVERNALE DERIVE “TROFEO LUPIDI” 2013: I RISULTATI FINALI
  5. Veleziana al fotofinish per il Tp52 Aniene 1ª Classe Lino Sonego

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=24744

Scritto da Redazione su ott 20 2014. Archiviato come Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab