Home » News, Regate, Sport » SESTO CAMPIONATO INVERNALE OTRANTO TERZA REGATA: I GROPPI CHE AIUTANO A VINCERE

SESTO CAMPIONATO INVERNALE OTRANTO TERZA REGATA: I GROPPI CHE AIUTANO A VINCERE

OTRANTO – Ventuno barche sulla linea di partenza, uno scirocco lieve e incerto, onde lunghe e il cielo che non prometteva nulla di buono con quelle nuvole all’orizzonte cariche d’acqua: questa la situazione ieri ad Otranto per la terza regata del campionato invernale “Più Vela per Tutti”.

Il campionato invernale con più appeal del Salento ha richiamato in gara, dopo un paio d’anni di assenza, l’XYachts 412 “Great Expectations” rimesso a nuovo, ed è subito capovolgimento di classifica. L’ultima arrivata, “Spirit of Red Mullet”, “Boogeyman”, “Acquaria”, “Globulo Rosso”, “Red Fox” già dopo la linea di partenza si ingaggiavano compatte verso la prima boa posizionata nella baia dell’Orte. Ma passata la boa erano gli spinnaker rosso di “Spirit of Red Mullet” e quello giallo di “Great Expectations” a condurre la regata quasi in solitario, lasciando il resto della flotta ad arrancare contro un mare troppo grosso rispetto all’intensità del vento.

Per la terza regata gli organizzatori avevano deciso di “movimentare” le consuete 10miglia adottando un percorso a triangolo da percorrere due volte. Intanto il vento si alzava e si attenuava di intensità ma le onde continuavano ad essere più forti del vento stesso e la distanza tra le prime due e il resto delle 21 barche aumentava. Ma ecco che al secondo giro del percorso il groppo di vento già visibile all’orizzonte (con “groppo” si indica un incremento violento e veloce della velocità media del vento che è associato di solito a tempo perturbato) è arrivato a scompaginare le carte. Quasi l’intera flotta era già in poppa e il vento, arrivato a punte di 32 nodi, all’improvviso ha fatto volare “Il Gabbiere” che ha raggiunto il gruppo più avanzato.

Fra questi “Boogeyman”, “Acquaria”, “Globulo Rosso” hanno avuto qualche difficoltà a governare la grande vela di poppa e persino “Red Mullet” si è trovata a perdere minuti preziosi con un giro di 360gradi per una strambata involontaria. Per soli due minuti in tempo compensato ha lasciato il primo posto sul podio all’X_Yachts “Great”. Mentre “Il Gabbiere” partito molto male è riuscito a salire sul podio per il terzo posto in compensato. Tutto merito, o demerito a seconda dei punti di vista, del groppo di vento.

Il fortissimo “Great Expectations” ha tagliato per primo il traguardo con largo anticipo rispetto al resto della flotta. Tutti minuti di differenza buoni per il Rating Salentino che ha confermato anche nella classifica in assoluto l’arrivo in reale.
Classifica III regata:
1_ “Great Expectations” (XYachts X412)
2_ “Spirit of Red Mullet” (First31.7)
3_ “Il Gabbiere” (j24)
Classifica assoluta :
1_”Il Gabbiere” (B), 5 punti
2_ “Boogeyman” (A), 15 punti
3_”Spirit of Red Mullet” (A), 21 punti
4_” TeenAger” (B), 26 punti
5_”Acquaria” (A), 27 punti
6_”Red Fox” (A), 30 punti
Prossimo appuntamento: domenica 30 novembre.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=25329

Scritto da su Nov 17 2014. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab