Home » News, Regate, Sport » AL CAMPIONATO INVERNALE DI ANZIO-NETTUNO GRANDE PROVA DI LOUCURA

AL CAMPIONATO INVERNALE DI ANZIO-NETTUNO GRANDE PROVA DI LOUCURA

ANZIO – Sesta giornata e sesta prova nella flotta altura, in un campo di regata posizionato con consueta maestria dal CdR presieduto da Mario de Grenet, in una giornata di mare calmo con un vento da NNW di 5-7 nodi che ha pemiato i tattici più ispirati. Ottima la prova del Farr 31 Loucura, l’Half Ton Classic di Fabrizio Gagliardi con alla tattica Pino Stillitano che non ha sbagliato davvero nulla, trovando il bordo giusto sul lato sinistro del campo.

Loucura si è affermato sia nella classifica IRC che ORC dopo un acceso duello con l’Half Ton Stern-Pragma Multimedia di Morasca/Orestano/Sorge che ha poi chiuso in quinta posizione in IRC overall e in seconda in ORC. Buona la prova dell’Half Ton Rangiriri di Claudio Massucci che ha ottenuto un secondo posto in classe Half Ton ed un terzo posto in IRC overall a pari merito con Calaf il First 34.7 di Andrea Perrone, che si mantiene al comando della classifica generale dopo sei prove con uno scarto. Mon Ile il First 40 de “La vela del Monte Circeo” è giunto primo in reale al traguardo, ma con un distacco insufficiente per pagare il compenso, ed ha chiuso al secondo posto in IRC.

In Classe Crociera vittoria per Pipito il Balanzone di Marco Figliolia altro Half Ton che con questa affermazione supera in classifica generale Jean Jack the dreamer di Giovanni Maglionico, oggi secondo, al terzo posto Ondorfina il Comet 33 di Mauro Di Giambattista.Nella Classe Half Ton Loucura con questo risultato è saldamante al comando in classifica generale seguito da Stern-Pragma Multimedia e Pili Pili di Giorgio Martini.Nella nutrita flotta J-24 si consolida il vantaggio del forte equipaggio della Superba timonato da Ignazio Bonanno che ottiene due primi posti, seguito da Jumpin Jack Flash di Federico Miccio che con due brillanti secondi posti, scavalca in classifica generale l’equipaggio delle Fiamme Azzurre condotto da Fabio Delicati. Da evidenziare la buona prestazione di American Passage, condotto da Paolo Rinaldi, che si attesta al quarto posto nella classifica generale dopo 10 prove e due scarti.

La flotta B-25 ha regatato sia sabato che domenica, sono Astragalo e Gigiò i protagonisti indiscussi con un primo e un secondo posto. Se per il team guidato da Alberto Cappiello, i risultati di ieri sono una conferma del buon momento di forma (tre primi e tre secondi posti nelle ultime sei prove), per Gigiò di Andrea Ginevrisi si tratta di una piacevole sorpresa. Tatticamente Astragalo non ha sbagliato nulla e si è portato così a quattro punti dal primo della classe, Bonaventura di Domenico Tulli che ha ottenuto una terza e una quarta posizione. Sale al terzo posto in classifica generale Di Nuovo Simpatia, di Ferdinando Dandini De Sylva.

Nella piccola rappresentanza di Melges 24 conduce Bradipo di Andrea Tasciotti Ceccano dopo 11 prove.Tutti in acqua di nuovo il 1 febbraio.

Il 40° Campionato Invernale di Anzo-Nettuno è organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio, dal Nettuno Yacht Club con la collaborazione della Sezione Velica della Marina Militare, della Half Ton Class Italia, della Vele al Vento asd e della Marina di Nettuno.
Foto: Capobianco

Leggi anche:

  1. CAMPIONATO INVERNALE ANZIO-NETTUNO, QUARTA GIORNATA: VINCONO RAGGIO DI SOLE 2 E LA SUPERBA
  2. La conclusione del Campionato Invernale di Anzio e Nettuno
  3. Campionato Invernale di Anzio e Nettuno
  4. Campionato Invernale di Anzio e Nettuno
  5. Campionato Invernale Anzio-Nettuno: domenica il via

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=26507

Scritto da Redazione su gen 20 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab