Home » News, Regate, Sport » Quantum Key West Race Week 2015: a Key West è Calvi Network

Quantum Key West Race Week 2015: a Key West è Calvi Network

KEY WEST – E’ Calvi Network (oggi 6-5-2) il vincitore della Quantum Key West Race Week. Il J/70 di Carlo Alberini e del tattico sloveno Branko Brcin si è imposto su cinquantatre avversari in questa grande classica di inizio stagione al termine di un serrato duello con i campioni iridati di Helly Hansen (6-5-2), guidati dal binomio Healy-Becker.

Condizioni meteo impegnative (vento da est tra i 16 e i 18 nodi, mare ripido e profondo inasprito dall’inversione di corrente) hanno caratterizzato le tre prove odierne. Persa la leadership provvisoria al termine della penultima prova, il Lightbay Sailing Team non si è scomposto e l’ha spuntata grazie a una performance valsa il titolo di Boat of the Day.

A finire secondo, davanti al citato Helly Hansen, penalizzato dall’OCS rimediato nella prova conclusiva, sono stati i messicani di Flojito Y Cooperando (13-2-1) Julian Necklemann e del tattico Vasco Vascotto.

“Sono felicissimo: in fatto di emozioni è il successo più significativo della mia carriera sportiva – ha affermato un visibilmente soddisfatto Carlo Alberini – Certo, il Campionato Europeo di Riva del Garda resta il titolo più importante, ma venire negli Stati Uniti e superare il campione del mondo, e oltre cinquanta equipaggi con lui, al termine dell’ultima prova ha davvero un gusto unico. E’ un risultato che non avrei ottenuto senza l’appoggio dei miei partner e del mio equipaggio, con il quale condivido da tempo gioie e dolori dei campi di regata”.

“Sono molto più che soddisfatto: abbiamo regatato benissimo, nel corso di una settimana intensa. Le condizioni meteo sono state molto variabili e nelle ultime due giornate le cose si sono fatte sempre più complicate – ha commentato il tattico Branko Brcin – Helly Hansen ci ha reso la vita difficile, ma abbiamo avuto il merito di crederci sino all’ultimo e di non esserci fatti condizionare dall’OCS rimediato a inizio serie”.

Oltre a Carlo Alberini e Branko Brcin, su Calvi Network hanno regatato il randista Karlo Hmelijak e il trimmer Sergio Blosi. Fondamentale è stato il contributo del coach Irene Bezzi.
Archiviato la Quantum Key West Race Week, Calvi Network volge ora la sua attenzione verso la Bacardi Miami Sailing Week, in programma tra il primo e il 7 marzo.

Il team di Carlo Alberini tornerà in Europa per prendere parte a due tappe della Coppa Italia (16-17 maggio e 13-14 giugno), eventi che condurranno verso il Mondiale di La Rochelle (7-11 luglio), dove sono attesi oltre cento equipaggi, e l’Europeo di Monaco (12-17 ottobre); il calendario di Calvi Network prevede anche la partecipazione alla quinta tappa della Coppa Italia (10-11 settembre).
Nel corso della stagione 2015 l’attività del Lightbay Sailing Team è supportata da Calvi Network, leader mondiale nella produzione di profili speciali in acciaio, e Iconsulting, system integrator italiano specializzato in Business Intelligence e sistemi a supporto delle decisioni.

Leggi anche:

  1. Quantum Key West Race Week 2015: Calvi Network primo alla vigilia delle ultime prove
  2. Quantum Key West Race Week 2015: Calvi Network a contatto con i primi
  3. Quantum Key West Race Week 2015: un veloce Calvi Network rallentato un OCS
  4. Quantum Key West Race Week 2015: Calvi Network subito competitivo
  5. Quantum Key West Race Week 2015: il 2015 di Calvi Network inizia in Florid

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=26600

Scritto da Redazione su gen 24 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab