Home » News, Regate, Sport » 44° Campionato Invernale Vela d’Altura del Golfo di Napoli: Challenge Comuni di Levante

44° Campionato Invernale Vela d’Altura del Golfo di Napoli: Challenge Comuni di Levante

NAPOLI – Dopo la prova di Torre del Greco la scorsa domenica, il 44° Campionato Invernale Vela d’Altura del Golfo di Napoli “Trofeo Gutteridge 1878” resta sotto le pendici del Vesuvio per abbracciare il Campionato Vele di Levante, giunto alla sua decima edizione, con la regata Challenge Comuni di Levante, ottava e penultima prova dell’Invernale del Golfo di Napoli, seconda di quello Primaverile levantino. Un passaggio di testimone dato che il “Trofeo Gutteridge 1878” si concluderà questo mese con l’ultima regata in programma il 29 marzo a cura del Savoia e il secondo proseguirà sino a maggio.

Ma veniamo alla prova del prossimo 15 marzo. Il Challenge dei Comuni di Levante vedrà in acqua 80 imbarcazioni: sulla stessa linea di partenza ci saranno le quaranta iscritte al “Trofeo Gutteridge 1878” e le quaranta della flotta del Campionato organizzato dal Comitato Vele di Levante provenienti dai circoli nautici Arcobaleno e Torre Annunziata, Torre del Greco, Marina di Cassano (Piano di Sorrento) e dalle sezioni di Castellammare di Stabia, Torre del Greco, Vico Equense della Lega Navale Italiana.

“Ci auguriamo – spiega Gianluigi Ascione, Presidente del Comitato Vele di Levante, costituito da Lega Navale Torre del Greco, Circolo Nautico Torre del Greco, Circolo Nautico Arcobaleno, Circolo Nautico Torre Annunziata, Lega Navale Castellammare di Stabia, Lega Navale Vico Equense e Yacht Club Capri  – di poter sempre essere in prima linea nell’organizzazione di eventi che uniscono la sana pratica sportiva alla riscoperta del proprio territorio. Come avverrà con la regata Challenge dei Comuni valida anche come seconda prova del Campionato Vele di Levante.

Nata per coinvolgere tutti i Comuni dell’area vesuviana da Torre a Sorrento, rappresentati in acqua da gruppi di barche, si è trasformata quest’anno in una regata a bastone più agonistica e avvincente che speriamo essere di buon auspicio per un incremento l’anno venturo del Campionato Invernale. Ammirare le vele spiegate in mare tra Vesuvio, costa e isole del Golfo è una sensazione unica per equipaggi e cittadini che assistono dal litorale alla competizione”.

Nella Classifica provvisoria delle imbarcazioni stazzate ORC e IRC, dalla Classe 2 alla 5, è al comando, dopo cinque prove, Angry Red – Unitenergy di Cicala Domenico del R.Y.C.C. Savoia, seguito da Le Coq Hardì di Pavesi del C.R.V. Italia e Scugnizza di Vincenzo De Blasio del C.C. Napoli con uguale punteggio. Nel Gruppo Minialtura, invece, è al comando della Classifica generale dopo cinque Artiglio di De Pasquale – La Pegna della Lega Navale Italiana sez. di Napoli, inseguito, con un solo punto di scarto da Mary Poppins di Claudio Polimene del CN Torre del Greco e Sparviero dell’Accademia Aeronautica.

Il calendario del 44° Campionato Invernale Vela d’Altura del Golfo di Napoli “Trofeo Gutteridge 1878” si concluderà a fine marzo e vedrà impegnati nella realizzazione di tutte le regate i cinque circoli campani, Remo e Vela Italia, Club Nautico della Vela, Canottieri Napoli, Reale Yacht Club Canottieri Savoia, Circolo Nautico Torre del Greco; le due Sezioni Veliche della Marina Militare e della Accademia Aeronautica; la Lega Navale sez. di Napoli ed il Comitato Vele di Levante. Il “Trofeo Gutteridge 1878” verrà assegnato con almeno quattro prove disputate sulle nove in programma. Per la Classe Minialtura in palio c’è il “Trofeo Comitato Grande Vela”.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=27672

Scritto da su Mar 13 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab