Home » News, Regate, Sport » IL RITORNO DELLA TRE GOLFI NELLA MAGNIFICA CORNICE DI CAPRI

IL RITORNO DELLA TRE GOLFI NELLA MAGNIFICA CORNICE DI CAPRI

CAPRI – Sarà Capri la località d’arrivo della 61ma edizione della storica Regata dei Tre Golfi, la classica offshore organizzata del Circolo del Remo e della Vela Italia. Dopo cinque anni, la regata istituita dal Conte Matarazzo e affiancata da Ferrarelle come sponsor (partenza l’8 maggio), torna a fare visita all’isola di Tiberio, che ospiterà anche la successiva Settimana dei Tre Golfi-Campionato Nazionale del Tirreno (15-17 maggio), grazie alla collaborazione con lo Yacht Club Capri, con cui, già in precedenti edizioni, il CRV Italia ha avuto un ottimo affiatamento.

“Sulla scia di questa rinnovata intesa auspichiamo di crescere ancora insieme, in futuro, offrendo ai regatanti non solo delle belle giornate di sport e vela ed un elevato livello tecnico delle regate in una cornice d’incomparabile bellezza, ma anche una giusta accoglienza da parte dei commercianti e delle strutture locali ai tanti armatori ed equipaggi che ci auguriamo torneranno con piacere a Capri”, ha commentato il Presidente del Circolo Italia, Roberto Mottola di Amato, il cui mandato è stato rinnovato proprio lo scorso 12 marzo.

Ad accompagnarlo alla vice Presidenza, anche per il prossimo biennio, sia Maurizio Pavesi che Picchio Milone, amico e timoniere di tanti successi al fianco del Marchese Mottola di Amato. “Una presenza, quella di Pavesi e di Milone, che rafforza l’aspetto sportivo del club, aspetto che rappresenta sempre l’obiettivo primario del sodalizio di Santa Lucia. In questa ottica si colloca perfettamente il ritorno delle regate a Capri, che è stata testimone di tante edizioni ben riuscite della Settimana dei Tre Golfi”.

“Abbiamo raggiunto un importante obiettivo: riportare la prestigiosa Regata dei Tre Golfi a Capri e far rinascere un’importante sinergia tra lo YC Capri ed il Circolo del Remo e della Vela Italia”, commenta invece Marino Lembo, Presidente dello YC Capri. “Questo evento avrà una grande ricaduta sotto il profilo dell’economia locale, andandosi a collocare agli inizi della stagione turistica del 2015”.

Dopo la tradizionale cena, offerta agli equipaggi ed agli ospiti, sulla terrazza del Circolo Italia, tra gli eventi più mondani della città, lo specchio d’acqua antistante il porticciolo di Santa Lucia sarà illuminato a giorno per la partenza della 61ma Regata dei Tre Golfi, prevista alla mezzanotte dell’8 maggio. Il percorso per la conquista dei challenge perpetui, come lo scorso anno, sarà quello della prima edizione data 1954: da Napoli si raggiungerà l’isola di Ponza, per ritornare costeggiando Capri, periplo degli isolotti de Li Galli, di fronte Positano, e arrivo alla Marina Grande di Capri. Al primo classificato Overall ORC sarà assegnata la Coppa Senatore Matarazzo, mentre la Coppa Gustavo d’Andrea sarà consegnata al primo in tempo reale e la Coppa Mariano Verusio al primo classificato Overall IRC.

I partecipanti resteranno senza dubbio affascinati dallo spettacolo naturale offerto dalla costa e dai suoi colori, senza trascurare l’aspetto tecnico legato ai continui cambi di vento dovuti alla particolare orografia della costa. L’arrivo a Capri dopo circa 175 miglia, consentirà non solo di apprezzare la bellezza dell’isola, ma anche di riposarsi in attesa di riprendere con le regate sulle boe, dal 15 al 17 maggio, proprio in acque capresi per la tradizionale Settimana dei Tre Golfi-Campionato Nazionale del Tirreno. Le prove sulle boe saranno valide anche ai fini del circuito nazionale della Classe X-41.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=27818

Scritto da su Mar 19 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab