Home » Altro, News, Sport » Ai Criteria nazionali giovanili di Riccione la Payton Bari incassa il tris

Ai Criteria nazionali giovanili di Riccione la Payton Bari incassa il tris

RICCIONE – Veloce e implacabile: Andrea Castello si impone con i colori biancoverdi ai Criteria nazionali giovanili di nuoto, in corso allo Stadio del Nuoto di Riccione: tra centinaia di atleti, le migliori promesse del nuoto italiano, il ranista della Payton Bari ha conquistato tre medaglie pesanti nella categoria juniores-classe ’98.

Le prime due martedì 24 marzo nei 100 rana: argento con 1’01’’43, a soli quattro centesimi dall’oro e poi di nuovo argento nei 200 rana con 2’14’’62. Prologo all’exploit di oggi, 25 marzo, quando con 28’’27 Castello ha conquistato l’oro nei 50 rana. Un grande risultato, che ripaga degli sforzi quotidiani fatti da Andrea, allenato dal tecnico biancoverde Zibgniew Zywicki il quale ha condotto a Riccione ben otto atleti della Payton Bari: Giulia Guerra Montes, Francesca Miolla, Ileana Losacco, Domitiana Morelli, Giorgio La Gioia, Christian Damiani e Francesco Ancona.

“Il lavoro paga: il duro allenamento, la costanza e la volontà insieme al talento sono gli elementi essenziali per riuscire nel nuoto – commenta emozionato il presidente della Payton Bari, Alfonso Rossi – e sono anche la via migliore per imparare a diventare grandi. Sono orgoglioso dei risultati ottenuti a Riccione dalla Payton, guidata da un tecnico che tutti ci invidiano. Continuiamo a lavorare con l’entusiasmo del primo giorno nella nostra piscina, facendo grandi sacrifici, sempre condivisi con gli atleti e le loro famiglie e sempre ripagati da grandi risultati”.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=27936

Scritto da su Mar 25 2015. Archiviato come Altro, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab