Home » News, Regate, Sport » AZZURRA, IL PRIMO GIORNO DI REGATA CONFERMA LE OTTIME POTENZIALITA’

AZZURRA, IL PRIMO GIORNO DI REGATA CONFERMA LE OTTIME POTENZIALITA’

PALMA DI MAIORCA – Azzurra inizia il test event di PalmaVela con riscontri positivi sulle performance della nuova barca. Il primo giorno di regata a PalmaVela ha visto Azzurra iniziare con un positivo secondo posto seguito da un quarto nella seconda prova di giornata. Nella baia di Palma, le condizioni di vento leggero da sud richiedono ai concorrenti di bordeggiare sul lato sinistro del campo di regata, dove la configurazione della costa genera una rotazione favorevole del vento. Una tattica obbligata dunque, che rischia di cristallizzare le posizioni acquisite in partenza.

Nella prima prova, con circa 6-7 nodi, Azzurra parte appaiata a Quantum ma sottovento. Interlodge, con Dean Barker al timone, è lanciato sul pin e allunga. Con perfetto tempismo, il tattico Vasco Vascotto chiama un breve bordo verso destra che permette alla barca dello Yacht Club Costa Smeralda di presentarsi seconda alla prima boa di bolina. Alegre e Quantum seguono più staccati. La prova si conclude con le posizioni nel medesimo ordine. Netta la vittoria di Interlodge, Azzurra è seconda mentre Alegre e Quantum concludono distaccati.

Dopo un calo della brezza che ha fatto temere il rientro anticipato in porto, l’aria è risalita leggermente, circa 8 nodi sempre da sud. Dopo le partenze delle classi Wally e Maxi 72 è la volta dei TP52. Per Azzurra una partenza non buona significa una regata all’inseguimento senza reali opzioni tattiche da far valere. Al traguardo il primo posto è per Quantum, seguito da Alegre e Interlodge. Azzurra recupera bene ma non riesce a entrare nei primi tre.

Queste le parole di Vasco Vascotto, intento ad analizzare i dati assieme al navigatore Bruno Zirilli, al randista Giovanni Cassinari e al performance coach Marco Capitani: “Le barche sono tutte vicinissime e anche noi siamo lì attaccati. In questa situazione le minime differenze diventano molto importanti, stiamo infatti analizzando tutto con molta attenzione. Confermo le mie buone sensazioni sulle performance della barca”.

Lo skipper Guillermo Parada ha così commentato la giornata: “Tutto sommato abbiamo avuto una prima giornata positiva. Il vento così leggero e instabile rende tutto più complicato, con il campo di regata nettamente favorevole a sinistra. Nella prima prova abbiamo avuto una buona partenza, nella seconda non sono riuscito a fare altrettanto e questo ci ha reso la vita più difficile. Abbiamo recuperato un po’ ma il risultato non ci soddisfa. Tuttavia, la barca va bene e siamo soddisfatti. Guardiamo avanti ai prossimi tre giorni di regata”.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=28764

Scritto da su Mag 1 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab