Home » News, Regate, Sport » Trofeo Gavitello d’Argento: gli X-35 affilano le prue

Trofeo Gavitello d’Argento: gli X-35 affilano le prue

PUNTA ALA – La flotta italiana X-35 pronta a darsi battaglia nelle acque di Punta Ala per un must del circuito riservato alle ‘piccole’ di casa X-Yacht che quest’anno assegna anche il titolo tricolore.

Da venerdì a domenica gli X-35 tornano in acqua per darsi battaglia fino all’ultima virata in occasione del Trofeo Gavitello d’Argento che da anni rappresenta un must della stagione sportiva riservata all’avvincente One Design del cantiere X-Yacht e che per l’edizione 2015 sarà valido anche per l’assegnazione del titolo tricolore.

Non solo, dopo il successo della prima edizione a squadre del prestigioso evento dello Yacht Club Punta Ala, anche quest’anno le danesi confermano la partecipazione al Challenge Trophy Bruno Calandriello con una squadra tutta all’insegna del bel monotipo e  formata da Dolcenera del duo Bisti-Lallai, Linux di Andrea Palleschi e dall’Alessandria Sailing Team di Paolo Sena a bordo di Spirit of Nerina. Per l’occasione, dal 5 al 7 giugno, la squadra degli ‘X-men’ correrà con il guidone del Circolo Nautico Follonica.

‘L’anno scorso avevamo partecipato come ulteriore warm-up in vista della tenzone iridata di Sanremo, quest’anno torniamo perché già conquistati dall’eccellente organizzazione dello storico Yacht Club Punta Ala e dallo splendido campo di regata, nell’innovativa formula a squadre che rompe la ‘routine’ della monotipia torniamo indietro nel tempo alle regate giovanili di team’ ha raccontato il presidente della II^ Zona FIV e co-armatore di Dolcenera Giuseppe Lallai.

Mentre l’agone monotipi in programma questo fine settimana si tingerà di dieci sfumature di rosa, tante quante sono le veliste che si avvicendano a bordo di Be Blue II con l’equipaggio tutto femminile di Alessandra Gagnatelli e Licia Bologna (Yacht Club Sestri Levante) che ammette quale unica presenza maschile, ma non a bordo, il coach Cristiano Giannetti.

Infine, nella corsa al tricolore, l’uomo da battere è il sanremese Alessandro Solerio su Lelagain con Branko Brcin alla tattica, pluri-iridato e campione nazionale in carica. Promettono di dargli battaglia, oltre agli alessandrini e ai toscani Carlo Arsi e Giuseppe Lallai che giocano nelle acque di casa, anche Ave Maria di Malilli Balbo, vice campione nazionale.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=29258

Scritto da su Mag 20 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab