Home » News, Regate, Sport » Discovery Route: sta per iniziare la traversata di ritorno di Sergio Frattaruolo

Discovery Route: sta per iniziare la traversata di ritorno di Sergio Frattaruolo

REPUBBLICA DOMENICANA – Il “Ritorno di Colombo” inizia domani alle 6:00 ora locale, ovvero le 12:00 italiane. Non sarà una nuova serie con Peter Falk, bensì il viaggio di rientro di Sergio Frattaruolo e del suo Class 40 Extreme Sail Academy,  dopo la traversata di fine marzo con la quale ha stabilito il tempo di riferimento di classe sulla Discovery Route.

Il WSSR Council ha omologato il 20 maggio u.s. il tempo di 21 giorni 11h18’25” quale record tra Cadiz e San Salvador per la categoria dei 40ft. La distanza percorsa è stata di 3884 miglia alla velocità media di 7.54 kts.
E’ se l’andata è stata un omaggio a Cristoforo Colombo, il ritorno non poteva essere da meno. Sergio Frattaruolo ha deciso di ripercorrere, anche nel rientro in Europa, la stessa rotta percorsa dal navigatore genovese nel febbraio del 1493, che lo condusse a Lisbona dopo una sosta alle Azzorre.
E’ una traversata, quella di Sergio Frattaruolo, che questa volta prende la via del racconto, piuttosto che quella della performance sportiva. Con lui, infatti, si imbarcheranno Antonio Barata, un giovane videomeaker portoghese, e Chiara Minopoli, regista napoletana, anch’essa giovanissima, messasi in luce al Festival di Cannes del 2014 nello spazio Short Film Corner con “L’ultima partenza“.

Cosa nascerà da questa traversata è ancora da decidere. Un corto, un documentario o altro? Saranno le immagini e le sensazioni a decidere. Ma di certo sarà “una prima volta”, perché il punto di vista di chi sarà dietro l’obiettivo è molto diverso da quello di un velista.Continuerà, in questo viaggio di ritorno, la sinergia con Tethys, l’Istituto di ricerca che  contribuisce dal 1986 alla conservazione dell’ambiente marino, a livello nazionale e internazionale, mediante la produzione di conoscenze scientifiche e con indagini sull’ecologia delle specie marine, in particolare cetacei. Gli avvistamenti fatti dall’equipaggio di Extreme Sail Academy saranno documentati e messi al servizio dell’Istituto. (http://www.tethys.org/tethys/it ).

Anche Pico Web, il sistema di rilevazione social di Data Stampa, seguirà la traversata di Sergio Frattaruolo fornendo indicazioni in tempo reale sul coinvolgimento della rete e offrendo al team di comunicazione a terra la possibilità di incidere tempestivamente sulla dinamica dei social.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=29380

Scritto da su Mag 24 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab