Home » News, Regate, Sport » SAUDADE, MY SONG E GRANDE ORAZIO SUL PODIO DELLA LORO PIANA SUPERYACHT REGATTA

SAUDADE, MY SONG E GRANDE ORAZIO SUL PODIO DELLA LORO PIANA SUPERYACHT REGATTA

PORTO CERVO – Giornata conclusiva della Loro Piana Superyacht Regatta, l’evento organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Boat International Media. La quasi totale assenza di vento ha impedito alla flotta di superyacht di disputare la manche finale di una competizione che, nonostante i venti leggeri della settimana, non ha mancato di entusiasmare. Festeggiano nelle rispettive divisioni il 45 metri di Albert Buell, Saudade (Divisione A), il 25 metri My Song di Pier Luigi Loro Piana (Divisione B) e il 25 metri Grande Orazio di Massimiliano Florio (Divisione C).

Nel testa a testa che ha animato la Divisione A in questi ultimi giorni, l’ha spuntata il Wally Saudade – il campione danese di match race, Jesper Radich, nel ruolo di tattico – che con un terzo posto e due vittorie si è imposto sullo sloop Ganesha. Rammarico dunque per quest’ultimo che, avendo gli stessi punti di Saudade, ha perso oggi l’occasione di poter ribaltare la situazione. Terzo posto in classifica per Clan VIII, il 45 metri del cantiere Perini Navi. Durante la premiazione, Saudade è stato insignito anche del Loro Piana Prize, The Silver Jubilee Cup by Boat International Media.
È tranquillo già da ieri l’equipaggio di My Song, che con tre vittorie su tre regate disputate ha messo in cassaforte il trofeo con un giorno di anticipo. Onore agli altri due sfidanti della Divisione B: il 33 metri WinWin del cantiere Baltic Yachts, alla sua prima partecipazione all’evento, e lo sloop svizzero Inoui, rispettivamente secondo e terzo classificato.
Trionfo assoluto anche per Grande Orazio, perla del cantiere sudafricano Southern Wind, che con tre primi posti viene premiato come vincitore per il secondo anno consecutivo. Sul secondo gradino del podio nella Divisione C il Wally80 Nahita, con a bordo il velista olimpionico Sime Fantela nel ruolo di tattico, seguito dal 30 metri Blues, altro panfilo di Southern Wind.

Riccardo Bonadeo, Commodoro dello YCCS, commenta la settimana trascorsa: “È stato entusiasmante vedere come queste barche così imponenti riescono a regalare regate altamente tecniche anche con venti abbastanza leggeri. Come sempre l’evento Loro Piana ha portato una flotta variegata, con barche nuove che hanno fatto il loro debut in regata quia Porto Cervo e altri armatori che tornano anno dopo anno per l’atmosfera unica di questa manifestazione.”  ”Un ringraziamento speciale allo YCCS perché hanno organizzato un evento spettacolare e sappiamo che grande lavoro c’è dietro le quinte. Come sponsor sono molto fiero di essere associato a questa regata e agli eventi per superyacht. Il livello dei partecipanti quest’anno era altissimo e le regate sono state super. Ringrazio tutti gli armatori che hanno partecipato.” Queste le parole di Pier Luigi Loro Piana.
Dopo la cerimonia di premiazione ospitata in Piazza Azzurra, organizzatori e partecipanti si sono salutati dandosi appuntamento nelle Isole Vergini Britanniche, dove, dal 9 al 12 marzo 2016, andrà in scena la Loro Piana Caribbean Superyacht Regatta & Rendezvous, ospitata dallo YCCS presso la sede di Virgin Gorda. I superyacht lasciano ora il posto all’agguerrita flotta di TP52 che sta già confluendo sulle banchine di Porto Cervo Marina in attesa di battersi per la Settimana delle Bocche – 52 Super Series 2015, dall’8 al 13 giugno 2015.
Foto: Borlenghi

Leggi anche:

  1. BATTAGLIA IN CORSO ALLA LORO PIANA SUPERYACHT REGATTA
  2. IL TERZETTO VINCENTE DELLA LORO PIANA SUPERYACHT REGATTA
  3. CONTINUA LO SHOW DELLA LORO PIANA SUPERYACHT REGATTA
  4. SECONDA GIORNATA DELLA LORO PIANA SUPERYACHT REGATTA
  5. LORO PIANA SUPERYACHT REGATTA: My Song, Salperton e Bequia sul podio

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=29762

Scritto da Redazione su giu 6 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab