peyrani
Home » News, Regate, Sport » Volvo Ocean Race: Team Alvimedica primo a Goteborg, Abu Dhabi vince il giro

Volvo Ocean Race: Team Alvimedica primo a Goteborg, Abu Dhabi vince il giro

GOTEBORG – Team Alvimedica ha vinto l’ultima battaglia della Volvo Ocean Race 2014/15 e Abu Dhabi Ocean Racing ha vinto il giro del mondo. Giungendo primi a Goteborg i giovani turco/americani hanno conquistato l’ultima tappa e diventano il sesto team a cogliere un successo parziale, mentre con il quinto posto odierno Abu Dhabi Ocean Racing ha potuto finalmente celebrare la vittoria overall.

Il giovane equipaggio di Team Alvimedica, tagliando la linea del traguardo alle 12.26:52 (ora italiana) di oggi si è aggiudicato la nona e ultima tappa della Volvo Ocean Race da Lorient a Goteborg dopo 4 giorni 9 ore e 53 secondi navigazione in un finale assolutamente all’ultimo respiro, con un vento leggerissimo che ha messo a dura prova la resistenza nervosa dei velisti., fra due ali di barche spettatori. Team Alvimedica è il sesto equipaggio su sette a vincere una tappa in questa edizione del giro del mondo, mentre Alberto Bolzan diventa il primo velista italiano da 17 anni a questa parte a raggiungere il successo dal 1998 quando Paolo Bassani a bordo di Merit Cup, con lo skipper neozelandese Grant Dalton, vinse la tappa conclusiva da La Rochelle a Southampton.

La vittoria della barca nera e arancio mette in luce, ancora una volta, quanto sia stata serrata la competizione nella prima edizione del giro del mondo corsa con i monotipo Volvo Ocean 65. Solo un team, Team Vestas Wind, infatti non è riuscito ad aggiudicarsi una tappa, avendone anche perse cinque per il noto incidente nell’Oceano Indiano.

Ma oggi è stato anche il giorno della gloria per Azzam, la barca portacolori di Abu Dhabi condotta dallo skipper Ian Walker, che ha chiuso a Goteborg con un “tranquillo” quinto posto che le vale la vittoria nella classifica generale. La nona tappa è stata, per molti e differenti motivi una delle frazioni, se non la frazione più emozionante dell’intero giro del mondo, partito lo scorso 11 ottobre dal porto spagnolo di Alicante. Se Team Alvimedica ha condotto per gran parte delle quasi 1.000 miglia della frazione da Lorient a Goteborg, con pit-stop all’Aja, il suo vantaggio è stato messo in pericolo proprio nelle ultime ore quando il vento è calato quasi completamente e Charlie Enright, il navigatore Will Oxley e il timoniere Alberto Bolzan hanno temuto di dover rinunciare al loro sogno.

Fortunatamente un ultima brezza locale all’imboccatura del fiume Gothe ha permesso al più giovane team della Volvo Ocean Race di tagliare la linea del traguardo in prima posizione, davanti agli olandesi di Team Brunel e agli spagnoli d MAPFRE. Con questo risultato il veterano Bouwe Bekking, alla sua settima partecipazione, ha ottenuto il suo terzo argento nel giro del mondo mentre Dongfeng Race Team, oggi quarto, ha dovuto “accontentarsi” di un onorevolissimo terzo posto che premia un equipaggio composto anche da atleti cinesi, che fino a un anno fa non avevano alcuna esperienza di vela oceanica.

Se il podio è sicuro, il quarto posto nel tabellone generale tuttavia non è ancora deciso visto che MAPFRE e Team Alvimedica, con i risultati odierni finiscono a pari punti (34) e dovranno giocarsela nell’ultima occasione disponibile, la Inmarsat In-Port Race Gothenburg, in programma per il prossimo sabato 27 giugno.

Alle spalle dei vincitori di Abu Dhabi Ocean Racing, in sesta posizione è giunto Team Vestas Wind, che ha potuto celebrare il finale di una regata che era sembrata irreparabilmente compromessa dall’incidente del 29 novembre, ma che ha li ha invece visti ritornare in campo dopo la ricostruzione della barca, grazie agli enormi sforzi del team e dei suoi sponsor Vestas e Powerhouse.

Settime sul traguardo di Goteborg le veliste di Team SCA guidate dalla skipper britannica Sam Davies che, con la storica vittoria ottenuta a Lorient, hanno fatto ritornare un team tutto femminile sul palcoscenico più importante della vela oceanica, dimostrando di essere tanto competitive quanto i loro avversari maschi. Certamente visto l’enorme supporto e entusiasmo che l’equipaggio ha saputo raccogliere, sembra che non si dovrà aspettare altri dodici anni per vedere nuovamente un team di donne alla Volvo Ocean Race.

Leggi anche:

  1. Volvo Ocean Race: Team Alvimedica a metà dell’opera
  2. Volvo Ocean Race: Team Alvimedica con Alberto Bolzan primo a Capo Horn
  3. Volvo Ocean Race: i giovani di Team Alvimedica a lezione dai “maestri”
  4. Abu Dhabi torna alla Volvo Ocean Race con un team e una tappa
  5. Goteborg ospiterà il gran finale della Volvo Ocean Race nel 2015

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=30268

Scritto da Redazione su giu 22 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab