Home » News, Regate, Sport » XI RADUNO VELE STORICHE VIAREGGIO: APERTE UFFICIALMENTE LE PREISCRIZIONI

XI RADUNO VELE STORICHE VIAREGGIO: APERTE UFFICIALMENTE LE PREISCRIZIONI

VIAREGGIO – Aperte ufficialmente le preiscrizioni all’undicesima edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio, in programma presso la città toscana dall’8 all’11 ottobre 2015. Alla manifestazione, organizzata in collaborazione con il Club Nautico Versilia e AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca), potranno partecipare le imbarcazioni a vela d’epoca, classiche e tradizionali, anche se non associate alle Vele Storiche Viareggio. L’evento conclude ufficialmente la stagione delle vele d’epoca in Mediterraneo e offre un’imperdibile occasione per ritrovarsi tra appassionati prima della pausa invernale.
Dopo avere scapolato la boa del decennale il prestigioso sodalizio toscano continua dunque a valorizzare le tradizioni marinare e a promuovere la cultura della vela classica. Le preiscrizioni all’evento di ottobre, per le quali non è richiesto il versamento di alcuna quota, permettono di riservare in anticipo i posti in banchina per accogliere al meglio la flotta.
Le prime 20 barche che invece decideranno di formalizzare l’iscrizione, versando la quota prevista (€ 200 per yacht inferiori a 12 mt, € 300 per yacht tra 12 e 18 mt, € 400 per yacht superiori a 18 mt), otterranno un triplo vantaggio: lo sconto del 20% sull’iscrizione al Raduno 2015, lo sconto del 20 % sulla quota associativa per l’anno 2016 e un abbonamento gratuito della durata di 1 anno alla prestigiosa rivista “Il Giornale della Vela” (in formato digitale).
Le tre regate previste, costiere e a triangolo, si svolgeranno nel tratto di mare compreso tra le città di Viareggio, Forte dei Marmi e Marina di Carrara, con le splendide Alpi Apuane e le spiagge della Versilia che faranno da sfondo naturale alle competizioni. Anche quest’anno non mancherà la grande cena offerta ad armatori ed equipaggi all’interno del noto Cantiere Navale Francesco Del Carlo di Viareggio, uno dei più importanti e quotati restauratori di scafi d’epoca a livello internazionale.

Si calcola che fino ad oggi, nel corso delle varie edizioni, siano state oltre 120 le imbarcazioni storiche che hanno partecipato alla manifestazione. Tra queste la splendida Royono sulla quale veleggiava il presidente J.F. Kennedy con Marilyn Monroe, Patience del 1931, Artica II, Stella Polare e Corsaro II della Marina Militare Italiana, Ardi II sulla quale navigava l’eroe della vela Agostino Straulino. E ancora Bribon V appartenuta a Re Juan Carlos, il ketch Eilean di Officine Panerai, il Sangermani Namib, il One Tonner Ojalà II, la plurivincitrice Temptation (ex Rrose Selavy), Madifra del Presidente AIVE e numerose altre.
Dopo il recente rinnovo delle cariche sociali l’Associazione Vele Storiche Viareggio è attualmente presieduta dal fiorentino Gianni Fernandes che è subentrato allo storico presidente, l’esperto consulente nel restauro delle imbarcazioni d’epoca Enrico ‘Chicco’ Zaccagni, nominato Commodoro del sodalizio. Fernandes, oltre a essere un appassionato velista, è armatore insieme alla moglie Patrizia Cioni (ideatrice di uno dei premi del raduno) di Ilda, cutter bermudiano costruito in legno nel 1946. L’avvicendamento ha riguardato anche la carica di vice presidente, oggi ricoperta dal progettista navale toscano Stefano Rossi.
Il raduno ha sempre rappresentato un’ottima occasione per accrescere la propria cultura in campo navale. Oltre ad ospitare mostre di fotografia nautica, di pittura, modellismo, presentazione di libri e dimostrazioni di arte marinaresca, l’associazione ha sempre organizzato affollati convegni. Tra i temi affrontati il Registro delle Imbarcazioni d’Epoca, la nascita a Viareggio di un Museo galleggiante della Marineria, la tutela e la valorizzazione delle barche storiche.

Foto: Maccione

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=30315

Scritto da su Giu 24 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab