Home » News, Regate, Sport » Da Scampia al mitico MIT: la Scuola Vela Mascalzone Latino fa il tris a Boston

Da Scampia al mitico MIT: la Scuola Vela Mascalzone Latino fa il tris a Boston

NAPOLI – Questa settimana, per il terzo anno consecutivo, si rinnova l’importante sodalizio fra la Scuola Vela Mascalzone Latino e i circoli più attivi nel sociale di Boston. L’importante centro universitario degli Stati Uniti infatti conferma la fiducia nella realtà partenopea invitando ancora una delegazione di due ragazzi e un accompagnatore a partecipare al PIB Sailing Championship, una regata disputata per la prima volta nel 2013 che era studiata su misura per valorizzare la collaborazione e il confronto fra club fortemente impegnati ad aiutare i giovani con disagio sociale.

Il battesimo di questa iniziativa aveva trovato lustro e visibilità tali da poter essere inserita di diritto nel grande cartellone di attività pensate per l’anno della cultura italiana negli States, che da costa a costa promuoveva e valorizzava il meglio del patrimonio culturale, scientifico e produttivo dell’Italia nel mondo.

Il merito nel concretizzare e tener vivo questo appuntamento va sempre al gruppo di Professionisti Italiani a Boston, in collaborazione con il locale Consolato d’Italia, che hanno coinvolto il MIT Sailing Pavillon, il Community Boating Center e il Courageous Sailing sin dalla prima edizione. Dei tre, quest’ultimo è il centro velico più simile ai valori della Scuola Vela Mascalzone Latino: ha iniziato fra l’altro la sua attività alcuni anni prima e si occupa in prevalenza di ragazzi con vari disagi sociali, speso anche adulti.

Presenti a Boston in quest’edizione 2015 due giovani nati nel 2001 e 2002, Giulio La Motta e Lorenzo Angrisano, due validi studenti e atleti “laseristi” che da anni regalano soddisfazioni alla Scuola Vela Mascalzone Latino. Per loro questo è naturalmente un grande viaggio per premiare l’impegno e la serietà nelle attività veliche, senza trascurare la resa scolastica. Ad accompagnarli, per la prima volta, è la direttrice della Scuola Vela, Antonietta De Falco.

La settimana del PIB Sailing Championship, quest’anno programmata a luglio anziché giugno, si articola come da tradizione su un’alternanza fra i club. A turno, infatti, i tre circoli organizzatori ospitano le regate. Dopo un lunedì di riscaldamento, il martedì si comincia con il MIT Sailing Center e il mercoledì al Courageous Sailing, in entrambi i casi alle 5.30 pomeridiane: il tardo orario permetterà ai ragazzi di familiarizzare con barche che non sono soliti usare a Napoli. Il venerdì si chiuderà invece la fase agonistica con la regata al Community Boating alle 10.00 di mattina. Sabato pomeriggio la cerimonia di premiazione al Mit Pavillon, alla presenza del Console Generale Nicola De Santis.

La trasferta 2015 è stato reso possibile dai fondatori di PIB e dai loro partner: Danforth Dental di Frank A. Facella e il Ristorante Mast’.

Leggi anche:

  1. Mascalzone Latino Jr. si aggiudica l’Audi Melges 20 European Ranking
  2. Audi Melges 20 Gold Cup: Mascalzone Latino in testa
  3. Audi Melges 20 Gold Cup: Mascalzone Latino Jr subito leader
  4. Circolo della Vela Brindisi: diplomi per la scuola vela e programmazione della prossima stagione
  5. MASCALZONE LATINO IN TESTA AL CAMPIONATO EUROPEO DEI MELGES 32

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=30838

Scritto da Redazione su lug 13 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab