Home » News, Regate, Sport » CAMPIONATO DEL MONDO H-BOAT: TITOLO AL DANESE CLAUS HOJ JENSEN

CAMPIONATO DEL MONDO H-BOAT: TITOLO AL DANESE CLAUS HOJ JENSEN

MALCESINE – Si è concluso con un insolito giorno di calma piatta il Campionato del Mondo H-Boat, organizzato dalla Fraglia Vela Malcesine in collaborazione con la classe internazionale ed il prezioso supporto della Funivia Malcesine Monte Baldo. Dopo quattro giorni di regate ed otto prove portate a termine, il danese Claus Hoj Jensen si conferma Campione del Mondo vincendo il suo quinto titolo.

Con le vittorie del 2013 e del 2014, Jensen divenne il quinto timoniere a completare il back to back ed ora entra di diritto nella storia della Classe H-Boat, essendo il primo a vincere tre titoli consecutivi.

La flotta degli H-Boat ha potuto godere delle migliori condizioni che il Garda di Malcesine poteva offrire. Anche con temperature sopra la media, l’Ora ha soffiato regolare permettendo di disputare otto combattute regate, tradendo le attese solo in occasione della giornata di chiusura, quando però erano già state raggiunte il numero di prove necessario, cinque, all’assegnazione del titolo. Hoj Jensen ha avuto la meglio su altri 69 equipaggi, sfruttando anche qualche passo falso dei diretti avversari.

In testa al termine del primo giorno di regate, il danese, in passato iridato anche nei Dragoni e con l’Yngling, non è sembrato mai soffrire gli attacchi degli avversari mantenendo il comando fino alla giornata di giovedì. Secondi classificati i tedeschi Stadler-Kausen-Funk con oltre 20 punti di distacco dal vincitore.

Lo svedese Collberg, che sembrava essere l’unico capace di contendere il titolo ad Hoj Jensen, chiude quarto. Una partenza anticipata con bandiera nera nelle settima prova del Mondiale, macchia uno score che lo aveva visto finire lontano dai primi dieci in una sola occasione. A trarne maggior beneficio è Hougaard, che chiude terzo per un solo punto. Edman Henrik, già terzo lo scorso anno al Mondiale in Svezia, paga il disastroso primo giorno di regata che nonostante 3 vittorie nelle successive 5 prove non gli permette di andare oltre al quinto posto.

Positivi i commenti dei regatanti durante la cerimonia di premiazione. La flotta assai competitiva, le squalifiche che hanno costretto alcuni equipaggi a regatare sempre al massimo e le condizioni mai scontate, hanno reso l’edizione 2015 entusiasmante, iniziata con la cerimonia d’apertura nella splendida cornice del borgo veneto e conclusa con gli spruzzi di spumante dei vincitori.

Il lago di Garda si conferma ancora una volta come uno dei migliori spot europei per la disputa di regate internazionali, grazie alle condizioni meteo e all’ottima l’organizzazione della Fraglia Vela Malcesine, che in occasione di questi campionati ha inaugurato il nuovo molo Sud, ampliamento che si è rivelato subito funzionale all’organizzazione di eventi con un elevato numero di barche che necessitano di un ormeggio in acqua.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=31238

Scritto da su Lug 28 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab