Home » News, Regate, Sport » Copa del Rey: gli X-35 italiani tentano la sesta vittoria consecutiva nella baia di Palma

Copa del Rey: gli X-35 italiani tentano la sesta vittoria consecutiva nella baia di Palma

PALMA DI MAIORCA – Banchine in fermento al Real Club Nautico di Palma dove da mercoledì, con le prime prove in acqua, entra nel vivo la 34esima edizione della Copa del Rey. Sul fronte X-35, undici team in rappresentanza di cinque nazioni e gli italiani che, insieme all’ingresso nella flotta di Walter Pizzoli e Andrea Zaoli su Minus Quam X, vedono il ritorno di Matteo Scandolera su Irruenxa e del duo Andrea Ferrari – Michele Diamantini su Ready X Sea che nel 2011 si aggiudicarono la vittoria nelle acque maiorchine.

Tra i favoriti della vigilia c’è Lelagain di Alessandro Solerio, tattico Branko Brcin, vincitore della scorsa edizione dopo un serrato duello con gli spagnoli di Javier Banderas che quest’anno corrono su Grupo Ceres. Ma anche l’altro equipaggio spagnolo, quello di Javier Sanz su Red Eléctrica, promette di dare del filo da torcere alla flotta italiana completata dall’Alessandria Sailing Team di Paolo Sena su Spirit of Nerina. Da segnalare la presenza di tre equipaggi sanremesi, oltre a Lelagain, Irruenxa e Minus Quam X, che promettono di innescare nei prossimi giorni una bella lotta tra gli armatori della Riviera dei Fiori all’interno della kermesse iberica.

Sono dodici le prove in programma da mercoledì a sabato durante le quali gli italiani tenteranno di confermare la propria leadership nelle acque della baia di Palma dove nel 2010 fu proprio Solerio a inaugurare la serie ininterrotta di vittorie italiane della Copa del Rey nella classe X-35.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=31322

Scritto da su Ago 1 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab