Home » News, Regate, Sport » Seconda giornata al J24 World Championship 2015: Jamaica è secondo ex aequo

Seconda giornata al J24 World Championship 2015: Jamaica è secondo ex aequo

BOLTANHAGEN – Al termine della seconda giornata di regate del World Championship 2015, il J24 carrarino Ita 212 Jamaica armato e timonato dal Presidente della Classe italiana J24 Pietro Diamanti (in equipaggio con il fratello Giuseppe, Fabrizio Ginesi, Paolo Governato e Giuseppe Garofalo, CN Marina di Carrara), grazie ai parziali di giornata (8,7,11,11) si è portato al secondo posto a pari punteggio (37 punti) con l’americano Usa 5443 Nautalytics con Mike Ingham.

Dopo le prime due regate disputate lunedì con venti medi (vinte da due equipaggi tedeschi), anche nella seconda giornata iniziata con una brezza più forte (circa 20 nodi) è stato possibile portare a termine le due regate in programma: la prima è stata dominata da Ian Southworth seguito dal greco Iasonas Spanomanolis con GRE 5441 e dall’americano Mike Ingham con USA 5443 che si è poi aggiudicato la regata disputata a seguire (la quarta delle dieci previste complessivamente) seguito da Ian Southworth e Stefan Karsunke (GER).

Al J24 World Championship 2015, organizzato sino a venerdì nelle acque tedesche di Boltenhagen (mar Baltico) dal Norddeutscher Regattaverein, uno dei più antichi Yacht Club tedeschi, stanno partecipando oltre cinquanta equipaggi J24 provenienti da Argentina, Barbados, Francia, Giappone, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Italia, Olanda, Perù, Svezia, Ungheria e Usa.

La classifica provvisoria stilata al termine della seconda giornata di gara vede al comando GBR 5219 Il Riccio con Ian Southworth (15) seguito a pari punti da  Usa 5443 Nautalytics con Mike Ingham e dal carrarino Ita 212 Jamaica.

Per quanto riguarda gli altri tre equipaggi italiani in gara segnaliamo il 9° posto (9,6,15,26 i parziali, 56 punti) di Ita 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare detentore del titolo tricolore 2015 (con Ignazio Bonanno al timone, il tailer Simone Scontrino, il due Francesco Picaro, il prodiere Alfredo Branciforte e il centrale/tattico Luigi Ravioli), il 40° posto (31,46,43,42 e 162 punti) di Ita 371 Joc armato e timonato dal Capo Flotta del Garda, il triestino Fabio Apollonio (in equipaggio con Lorenzo Marini, Alessia Bellotti, Tom Fusato e Fabio De Rossi, STV), e il 46° (43, dsq,36,41, e 173 punti) di Ita 439 L’Emilio dell’A.S. Compagnia del Mare Molfetta (timonato da Francesco Mastropierro con Francesco  Bozzetti, Dino Colella, Antonio Macina e Leonardo Cappelluti, Uisp e CV Molfetta).

Nel sito www.j24worlds2015.com è possibile seguire il Campionato Mondiale J24, in svolgimento nella Marina di Boltenhagen, e trovare tutte le informazioni utili sugli eventi, l’organizzazione, le classifiche e le immagini.

Classifica

1 Ian Southworth (GBR) – 15 pt
2 Mike Ingham (USA) – 37 pt
3 Pietro Diamanti (ITA) – 37 pt
4 Travis Odenbach (USA) – 38 pt
5 Stefan Karsunke (GER) – 42 pt
6 Iasonas Spanomanolis (GRE) – 47 pt
7 Peer Kock (GER) – 51 pt
8 Javier Arribas Harten (PER) – 55 pt
9 Ignazio Bonanno (ITA) – 56 pt
10 Rodrigo Benedetto (ARG) – 56 pt

Leggi anche:

  1. Prime regate al J24 World Championship 2015: dopo due prove La Superba e Jamaica terze a pari punti
  2. J/70 World Championship 2015: la spunta Flojito Y Cooperando, Calvi Network è secondo
  3. Melges 24 World Championship 2015: Bombarda Racing saluta Middelfart
  4. J/70 ALCATEL ONETOUCH ITALIAN TROPHY 2015: A Sanremo va in archivio la prima giornata della seconda tappa
  5. Seconda giornata di Regate dei World Masters Games Dinghy

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=31978

Scritto da Redazione su set 2 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°1

In questo nuovo numero de Il Nautilus vi proponiamo uno speciale sul porto di Trieste con gli ultimi dati e provvedimenti che riguardano le recenti attività dell’Autorità di sistema. Si parla anche dei porti di Civitavecchia, Ancona, Venezia, Napoli, La Spezia, Genova, Cagliari e Porto Torres. Ma si parla anche dei risultati della manifestazione NauticSud che si è svolta a Napoli e di come vengono smaltiti i rifiuti prodotti dalle navi secondo le ultime direttive internazionali.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab