Home » Altro, News, Sport » A Ladispoli assegnati i Titoli DEL CAMPIONATO ITALIANO DI MOTO D’ACQUA 2015

A Ladispoli assegnati i Titoli DEL CAMPIONATO ITALIANO DI MOTO D’ACQUA 2015

LADISPOLI – Sul litorale romano di Ladispoli, si è chiuso oggi dopo 5 prove il Campionato Italiano Moto d’Acqua delle classi del Circuito, del Freestyle e del C.I. Endurance. Una manifestazione ben organizzata, nonostante le condizioni del mare oggi non abbiano consentito di disputare le ultime manches di gara.

Al termine della manifestazione di Ladispoli sono stati comunque assegnati tutti i relativi titoli della stagione 2015, oltre a quelli già arrivati con una gara di anticipo nelle classi Ski F1, Ski F3 e Freestyle.

Nella classe Ski F1, il ravennate del Jet Revolution Alberto Monti, con il titolo di campione italiano già nelle sue mani (il 15° del suo palmares), oggi è salito sul gradino più alto del podio, dimostrando ancora una volta di essere il più forte in assoluto in questa classe. Alle sue spalle, si è lottato per la conquista della medaglia d’argento e di quella di bronzo; a spuntarla due piloti, Nicola Piscaglia e Ugo Guidi, che hanno chiuso la stagione rispettivamente 2° e 3° assoluti.

Anche nella classe Ski F3, il titolo era stato già assegnato al giovane Andrea Giudi (Jet-Fly Aquabike); si è dunque lottato per il 2° e 3° posto.Fabrizio Calzi, con un 1° posto di giornata, si è portato a casa il titolo di vice-campione italiano di categoria; il bronzo è andato invece a Paolo Tomasini.Grande soddisfazione a Ladispoli per Ennio Dalmasso, cagliaritano portacolori del Funjet. Con una vittoria netta si è laureato campione italiano della classe Ski F2.

Nelle classi Runabout: il titolo tricolore della Run. F3 è finito nelle mani di Lorenzo Benaglia, il ravennate dell’H2O Racing Team (arrivato oggi al 5° titolo italiano ottenuto in carriera). Argento a Gianluca Santi Amantini; bronzo a Juri Tiozzo.

Il titolo tricolore della Run. F2 è andato al bolognese Giuseppe Greco (Motor. Sport Aquabike Racing Team), che oggi ha chiuso secondo di giornata, a pari punti con il vincitore della gara di Ladispoli (Igor Bergo). Infine nella classe Run. F3, vittoria netta in gara e primo titolo in carriera per Antonio Ielasi, siciliano di Platì e portacolori del Funjet.

Nel C.I. Endurance, al bergamasco del Jet-Fly Aquabike, Michele Cadei, è bastato il 2° posto in gara, per aggiudicarsi il Titolo Italiano 2015 della classe F1E Runabout; nella classe F2E, a laurearsi campione italiano è stato invece Fabio Guarda, il pilota vicentino del Jet Immagine Team.Il Titolo della F3E è stato conquistato dal napoletano Angelo Acerra (Funjet), che per pochi punti si è imposto sul veneto Sandro Forte (vincitore di giornata); infine, Angelo Remondi, bergamasco della Mot. Boretto Po, ha portato a casa il Trofeo TVE, la classe riservata ai piloti dal 45° anno di età.

Per il Campionato Italiano Freestyle i titoli erano già stati assegnati alla fine della gara di Ancona – Marina Dorica: nella classe Pro a Roberto Mariani; così la medaglia d’argento è andata ad Alberto Camerlengo, mentre Juri Tiozzo ha ottenuto il bronzo.Nella classe 800, il titolo era stato incamerato da Gianluca Delli Rocioli. Argento a Roberto Sinigaglia; bronzo a Stefano Ciani.

Leggi anche:

  1. A Ladispoli si conclude il CAMPIONATO ITALIANO MOTO D’ACQUA 2015
  2. CAMPIONATO ITALIANO MOTO D’ACQUA 2015 da Ancona: ad una gara dalla fine sono già arrivati 4 titoli tricolore
  3. Sabato 18 e domenica 19 aprile, ad Eraclea l’apertura del CAMPIONATO ITALIANO MOTO D’ACQUA 2015
  4. Assegnati i Titoli Italiani 2014 del Diporto e della Formula Junior. In Cina la 4^ tappa del Mondiale Aquabike
  5. CAMPIONATO ITALIANO KITEBOARDING: ASSEGNATI I TITOLI FREESTYLE

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=32338

Scritto da Redazione su set 13 2015. Archiviato come Altro, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab