Home » News, Regate, Sport » CAMPIONATO ITALIANO CLASSI OLIMPICHE DI NAPOLI: “NO WIND NO RACE” NELLA PRIMA GIORNATA

CAMPIONATO ITALIANO CLASSI OLIMPICHE DI NAPOLI: “NO WIND NO RACE” NELLA PRIMA GIORNATA

NAPOLI – Niente regate oggi a Napoli nella prima giornata del Campionato Italiano Classi Olimpiche, la manifestazione che assegna i titoli Italiani nelle dieci classi con cui la vela è presente alle Olimpiadi (più la classe paralimpica dei 2.4 mR), organizzata da un Comitato coordinato dalla V Zona FIV e formato dai tre Circoli nautici più antichi della città (Circolo del Remo e della Vela Italia, Reale Yacht Club Canottieri Savoia e Club Nautico della Vela) con sede a Santa Lucia.

La quasi totale assenza di vento nel golfo partenopeo ha impedito agli oltre 250 atleti di disputare le regate previste dal programma e i Comitati di Regata, dopo un primo tentativo, sono stati costretti a rimandare tutte le barche a terra per poi annullare le prove previste per oggi.

Appuntamento rimandato quindi a domani con le prime regate di questa importante edizione del Campionato Italiano Classi Olimpiche, che può contare su una base logistica allestita presso la Rotonda Diaz, dove è stato organizzato, con il prezioso supporto logistico del Tennis Club Napoli, un Villaggio della regata di oltre 5000 mq destinato ad accogliere atleti, dirigenti, accompagnatori e appassionati.
Foto: Taccola

Leggi anche:

  1. DA RIO DE JANEIRO A NAPOLI: ANCHE GLI AZZURRI IN REGATA AL CAMPIONATO ITALIANO CLASSI OLIMPICHE
  2. Campionato Italiano Classi Olimpiche: i vincitori
  3. Campionato Italiano Classi Olimpiche: terzo giorno
  4. Campionato italiano Classi Olimpiche: secondo giorno
  5. Campionato Classi Olimpiche: al via le regate

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=32471

Scritto da Redazione su set 17 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab