Home » News, Regate, Sport » Rolex Farr 40 World Championship 2015: Long Beach vince Groovederci al fotofinish

Rolex Farr 40 World Championship 2015: Long Beach vince Groovederci al fotofinish

LONG BEACH – Si decide sulla linea di arrivo dell’undicesima prova il Rolex Farr 40 World Championship 2015. A Long Beach, Groovederci (Demourkas-Kostecki, 9-2), che alla vigilia dell’ultima partenza era in ritardo nei confronti di Plenty (Roepers-Hutchinson, 5-7) e Struntje Light (Schaefer-Bruni, 1-8) di una manciata di punti, ha approfittato del match race nato tra i battistrada e li ha anticipati di un nulla, conquistando il titolo iridato della classe Farr 40. Con Groovederci, al suo primo successo mondiale, si sono laureati campioni anche Cesare Bozzetti e Francesco Coari.

Enfant Terrible-Adria Ferries (Rossi-Vascotto, 2-5), campione mondiale nel 2013 a Newport, è risultato nuovamente Boat of the Day e ha chiuso la manifestazione organizzata dal Long Beach Yacht Club al settimo posto, in ritardo di due soli punti rispetto a Flash Gordon 6 (Jahn-Larson, 6-6), finito quinto.

Un risultato che, per quanto mostrato nel corso della settimana, va evidentemente stretto agli uomini di Alberto Rossi: “E’ stato un Mondiale difficile: non abbiamo iniziato nel migliore dei modi, scontando una penalità nella prima prova e partendo ocs nella seconda, e poi c’è stato l’incontro con le alghe, che ci ha tolto ogni velleità di classifica. La reazione che ne è seguita, premiata da due primi e un secondo di giornata, ha dato un valore diverso alla nostra partecipazione.

Il rammarico non manca, perché, da vincitori del Farr 40 International Circuit 2015, viviamo la sensazione di aver sprecato un’occasione, ma lo sport è fatto di episodi e la vela non fa eccezione”.

Il Rolex Farr 40 World Championship di Long Beach era l’ultimo appuntamento stagionale dell’Enfant Terrible Sailing Team che, durante il 2015, ha vinto il circuito riservato alla classe Farr 40, imponendosi a San Diego, Cabrillo Beach e Marina del Rey, e si è confermato campione iridato ORC International per la quarta volta a bordo del TP52 Enfant Terrible-Minoan Lines.

Nel 2016 la classe Farr 40 tornerà a regatare in Europa, più esattamente in Adriatico, dove sono previsti tre appuntamenti, e con essa anche il team di Alberto Rossi, atteso a febbraio in quel di Sydney per la diciannovesima edizione del Rolex Farr 40 World Championship.
In occasione del Rolex Farr 40 World Championship 2015, a bordo di Enfant Terrible-Adria Ferries, portacolori del New York Yacht Club, hanno regatato Alberto Rossi (timone), Vasco Vascotto (tattico), Andrea Caracci (navigatore), Giovanni Cassinari (randista), Claudio Celon (trimmer), Nicholas Dal Ferro (trimmer), Carlo Zermini (freestyler), Daniele Fiaschi (pit), Roberto Strappati (albero) e Alberto Fantini (comandante/prodiere). L’attività del team è stata coordinata dal coach Marchino Capitani, sail designer per conto di North Sails.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=32786

Scritto da su Set 28 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab