Home » News, Regate, Sport » TRANSAT JACQUES VABRE: FENÊTRÉA-PRYSMIAN VINCE TRA I MULTI50

TRANSAT JACQUES VABRE: FENÊTRÉA-PRYSMIAN VINCE TRA I MULTI50

MILANO – Giancarlo Pedote si è classificato al primo posto nella categoria dei Multi50 nella più lunga traversata dell’Oceano Atlantico, la Transat Jacques Vabre, gareggiando al fianco di Erwan Le Roux a bordo del trimarano FenêtréA-Prysmian sostenuto da Prysmian Group, leader mondiale nel settore dei cavi e sistemi per l’energia e le telecomunicazioni.

Il Multi50 FenêtréA-Prysmian ha tagliato la linea d’arrivo della Transat Jacques Vabre alle 11.59 e 13 secondi (ora italiana). Erwan Le Roux e Giancarlo Pedote hanno impiegato 16 giorni, 22 ore, 29 minuti e 13 secondi a percorrere le 5.400 miglia (10.000 km) ortodromiche da Le Havre (in Normandia) a Itajaí (nel sud del Brasile). Grazie a queste performances, il duo franco-italiano conquista la vittoria nella classe Multi50 e il terzo posto assoluto in questa traversata, lunga come un quarto del giro del mondo.

Si tratta della terza vittoria alla Transat Jacques Vabre per Erwan Le Roux e della prima vittoria alla prima partecipazione per Giancarlo Pedote, dopo una stagione piena di successi. Un risultato conquistato con fatica, in quella che verrà ricordata come un’edizione particolarmente dura per le condizioni meteo marine che hanno caratterizzato il campo di regata soprattutto nei primi giorni di gara.

“Siamo molto contenti e orgogliosi del risultato di Giancarlo, uno skipper e una persona straordinaria, che ha dimostrato ancora una volta la sua professionalità e i suoi valori affrontando con successo questa difficile sfida” ha commentato Valerio Battista, Amministratore Delegato di Prysmian Group.

La stagione già ricca di successi ottenuti in numerose gare (Grand Prix Guyader, Armen Race, Grand Prix Las Palmas de Gran Canaria e Trofeo Prince de Bretagne Sud Goël) è stata così coronata dalla vittoria di una delle più prestigiose regate di sempre, confermando la proficua collaborazione con Prysmian Group, basata sulla sua mission che mira a perseguire sempre l’eccellenza nel rispetto dell’ambiente e delle risorse, in linea con i valori che caratterizzano lo sport della vela.

Leggi anche:

  1. L’Aniene affronta l’oceano con Giancarlo Pedote
  2. Giancarlo Pedote vince la Les Sables-Les Açores-Les Sables
  3. Mini Transat: tra i Proto vince Benoit Marie; Giancarlo Pedote e Prysmian sono secondi
  4. Mini Transat: la battaglia dell’Atlantico
  5. Transat B to B: l’IMOCA 60 HUGO BOSS ha lasciato Saint-Barthélemy

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=33899

Scritto da Redazione su nov 11 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab