Home » News, Regate, Sport » SETTIMO CAMPIONATO INVERNALE OTRANTO: QUARTA REGATA

SETTIMO CAMPIONATO INVERNALE OTRANTO: QUARTA REGATA

OTRANTO – Questa volta il First40.7 “Samurai” (categoria A) ce l’ha fatta! Complice l’assenza del siluro “Maria Ludovica” che non lascia margine di vittoria a nessuno, dopo tre regate combattute sul filo del rasoio, dopo una serie di migliorie per l’assetto della barca, al fine il guerriero otrantino, più che giapponese, ha vinto in reale e in compensato la quarta regata del campionato “Più Vela per Tutti”, l’ultima del 2015.

Questo l’equipaggio di “Samurai”: Filippo Selleri e Alessandro Del Grosso prodieri, Cristian Pano all’albero, Luigi Montinaro tastiere, Marcello Monferrini randa, Antonio Carlino e Gianfranco Dell’abate scotte, Fabio Bianco tailer, Marco Laporta timoniere e Fabio Cristoforo tattico.

La quarta regata del settimo campionato, in atmosfera già natalizia, anche quest’anno è stata dedicata all’associazione Ail Salento, impegnata contro la lotta alle leucemie, con la vendita di panettoni il cui ricavato è destinato alla ricerca scientifica.

Quella di domenica è stata una regata “morbida”, se si pensa alle altre in cui il vento era sempre intorno ai 20 nodi, poiché c’era un venticello fresco di tramontana che non superava mai i tredici nodi, senza onda ma con sbalzi di intensità che richiedevano a contrappunto molta più concentrazione.

Sotto un cielo limpido e con il sole che bruciava la faccia, la flotta era quasi al completo: 21 barche in acqua per le 10miglia a bastone, con la boa da girare al traverso degli Alimini. Ancora una volta sul podio salgono barche di categoria A: al secondo posto c’è il j24 “Il Gabbiere”, mentre il terzo spetta all’Elan37 “Lea-Il GabbiereII”.  Sempre in categoria A il Miniwing Drunken “Oyster” continua a risalire la classifica generale dopo la buona performance di domenica, con un quarto posto in compensato. In categoria C questa volta è stato il j24 “Teenager” ad aggiudicarsi il primo posto, mente nella categoria B è il Gran Soleil40 “Splash” ad avere la meglio.

Con la regata di domenica si chiude la prima parte del campionato, mancano sei regate è osservando i punteggi della classifica generale nessun pronostico è possibile. Tutto è ancora da giocare, pur considerando i due scarti, ossia i peggiori punteggi che ogni barca potrà sottrarre al conteggio finale, alla fine del 2015 rimane la sorpresa di chi verrà impalmato come vincitore del settimo campionato.

I velisti di “Più Vela per Tutti” torneranno in acqua per la tradizionale e benaugurante regata del primo dell’anno, inserita nel calendario di eventi “l’Alba dei Popoli” del comune di Otranto. Sarà come sempre una regata amichevole e senza punteggi. Si tornerà a gareggiare domenica 10 gennaio per la quinta regata.

Classifica quarta regata in compensato:

1.     “Samurai” (First40.7)
2.     “Il Gabbiere” (j24)
3.     “Lea-Il Gabbiere II” (Elan37)

Classifica Generale:

1.     “Samurai” (A), 11 punti
2.     “Il Gabbiere (A), 12 punti
3.      “Acquaria” (A), 19 punti
4.     “Lea-Il Gabbiere II” (A), 28 punti
5.     “Oyster” (A), 30 punti
6.     “Splash” (B), 37 punti

Prossimo appuntamento: 1 gennaio “Regata di Capodanno”
Quinta regata: domenica 10 gennaio 2016

Leggi anche:

  1. SETTIMO CAMPIONATO INVERNALE OTRANTO: IN SECONDA REGATA “LA MEGA FLOTTA”
  2. SETTIMO CAMPIONATO INVERNALE OTRANTO: MARIA LUDOVICA VINCE LA PRIMA REGATA
  3. SESTO CAMPIONATO INVERNALE OTRANTO: QUARTA REGATA
  4. “PIU’ VELA PER TUTTI” SESTO CAMPIONATO INVERNALE OTRANTO: PRIMA REGATA
  5. “PIU’ VELA PER TUTTI”: quarta giornata del Campionato Invernale di Otranto

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=34727

Scritto da Redazione su dic 14 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab