Home » News, Regate, Sport » BENE I GIOVANI DELL’OPTIMIST AL TROFEO INTERNAZIONALE TORREVIEJA

BENE I GIOVANI DELL’OPTIMIST AL TROFEO INTERNAZIONALE TORREVIEJA

NAPOLI – Il Trofeo Internazionale Torrevieja, organizzato dal Real Club Nautico Torrevieja e tra i più importanti appuntamenti al mondo di vela giovanile per la classe Optimist, si è concluso con un trionfo della vela napoletana. Nei primi dieci classificati ci sono quattro velisti cresciuti nel Golfo partenopeo.

Tre sono tesserati del Reale Yacht Club Canottieri Savoia: Filippo Varini, che ha chiuso al terzo posto, Antonio Persico, settimo, risultato che conferma il suo ottimo momento dopo la vittoria del Trofeo Campobasso, e Niccolò Nordera, decimo. Una festa completata da Gaia Falco, tesserata del Circolo del Remo e della Vela Italia, prima tra le ragazze e sesta in classifica generale. Al trofeo erano iscritti 343 velisti provenienti da moltissimi paesi europei.

“È stato un fine settimana indimenticabile”, ha commentato Massimiliano Cappa, consigliere alla Vela del Circolo Savoia guidato dal presidente Carlo Campobasso. “Il risultato è certamente di grande prestigio per il Savoia, ma mi piace sottolineare come il piazzamento dei velisti napoletani sia la più concreta testimonianza del lavoro svolto dai club cittadini in questi mesi. Stiamo provando a seminare il terreno, a costruire partendo dal basso i campioni del futuro.

Ciò che conta davvero è che la vela napoletana possa tornare ai livelli che le competono. Adesso speriamo che anche in altre classi si possano ripetere questi risultati, siamo convinti che la strada intrapresa sia quella giusta”. “È stata una regata bella da fare, bisognava impegnarsi molto nelle partenze per prendere prima le raffiche e il vento saltava molto. I primi due giorni non sono andati molto bene, però comunque ero nei venticinque, a giocarmela per pochi punti. Mi ero data già sconfitta però l’ultimo giorno in Gold ho fatto delle buone partenze che mi hanno fatto salire in classifica. Sono contenta della conclusione di questa regata e ho imparato molto”, ha riassunto l’esperienza la giovane Gaia Falco.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=35685

Scritto da su Feb 2 2016. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab