Home » News, Regate, Sport » PALMAVELA, AZZURRA VINCE UNA PROVA E CONCLUDE SECONDA

PALMAVELA, AZZURRA VINCE UNA PROVA E CONCLUDE SECONDA

PALMA DI MAIORCA – Azzurra chiude il test event al secondo posto assoluto con la nota positiva della vittoria di una prova nell’ultima giornata. Riscontri positivi per Azzurra in occasione di Palmavela, regata maiorchina che ha visto al via ben 9 degli 11 scafi che saranno presenti alla 52 Super Series, circuito professionistico di cui Azzurra è campione in carica.

Ancora una giornata di tempo variabile a Palma di Maiorca, con cielo coperto e vento oscillante d’intensità tra gli 8 e i 13 nodi della prima prova, vinta da Azzurra con grande autorevolezza. La barca dello Yacht Club Costa Smeralda ha fatto una partenza eccezionale, portandosi subito al comando, controllando sia gli avversari che i salti di vento e allungando il passo fino al traguardo.  Secondo e terzo rispettivamente Provezza e Bronenosec mentre Quantum è incappato in un sesto posto, non più scartabile dopo quello di ieri.

La seconda prova, al via con vento di circa 9 nodi in rotazione verso sinistra, è stata segnata dalla presenza sul campo delle classi Maxi e Wally. Avendo partenze separate e un percorso più lungo, le classi in genere non interferiscono tra loro, ma questa volta Azzurra, in ottima posizione di controllo sulla flotta dei TP52 nel corso della prima bolina, si è trovata coperta delle enormi vele dei due WallyCento presenti, Open Season e Magic Carpet. Così Azzurra ha dovuto fare una regata al recupero riuscendo a risalire in quarta posizione, mentre Quantum andava a vincere davanti a Bronenosec, barca russa con equipaggio in gran parte italiano che ha ottenuto il terzo gradino del podio di Palmavela.
Da segnalare un contatto in pre-partenza tra Alegre e Sled che ha causato il ritiro di entrambe le imbarcazioni.
L’appuntamento con Azzurra è fissato tra 15 giorni, per il 24 maggio, con la Practice race della Scarlino 52 Super Series Cup, nelle acque toscane di fronte all’Isola d’Elba.

Dichiarazioni

Vasco Vascotto, tattico: “Giornata molto positiva, terminiamo secondi sul podio della Palmavela, anche se naturalmente avremmo preferito essere sul gradino più alto. Non per questo ci dobbiamo lamentare tanto più che abbiamo buone sensazioni circa le performance della barca, ed eravamo qui proprio per la messa a punto. Nel corso della manifestazione abbiamo tenuto una buona media di risultati, ma ovviamente sono tutti forti, non ci sono più barche lente, il livello della flotta è cresciuto ma chiunque può sbagliare, il vincitore Quantum è incappato in due sesti posti. Nel campionato ci sarà da lottare per strappare ogni singolo punto”.

Guillermo Parada, skipper: “Oggi abbiamo navigato molto meglio di ieri. Abbiamo analizzato in un meeting cosa fosse andato storto e abbiamo cambiato atteggiamento. Il risultato della prima regata è qui a dimostrarlo e avremmo anche avuto qualche possibilità di vittoria finale. Sfortunatamente nella seconda prova ci siamo posizionati sul campo di regata in controllo sugli avversari, ma poiché c’erano anche altre classi sullo stesso campo ci siamo ritrovati il WallyCento Open Season che ha virato sopra di noi costringendoci a lasciare la posizione che volevamo.

Poi è arrivato l’altro WallyCento, Magic Carpet, che ci ha costretti a rivirare ancora. Abbiamo dovuto fare due virate in più e navigare nei rifiuti di queste enormi barche e questo ci ha relegato nelle retrovie. Per questo siamo comunque contenti del quarto posto. In termini generali abbiamo migliorato e anche se non abbiamo vinto siamo soddisfatti del secondo posto”.

Palmavela final standings
1. Quantum Racing  (Doug Devos)  (1-2- 2-1-6-6-1)  13
2. Azzurra (Alberto Roemmers)      (2-5-4-4-4-1-4) 19

 

3. Bronenosec (V. Liubomirov)       (3-6-5-2-7-3-2)  21
4. Platoon (H. Mueller-Spreer)       (6-3 -3-6-1-4-6) 23

 

5. Ran (Niklas Zennstroem)           (5-7- 1-7-3-5-3) 24

 

6. Provezza (Ergin Imre)               (9-1-8-9-2-2-5)  27
7. Alegre (Andres Soriano)            (4-4 -6-8-9-10-10) 41

 

8. 41 Paprec (Stephane Neve)        (8-9-9-5-5-7-7)  41
9. Sled (Takashi Okura)                 (7-8-7-3-8-10-10) 43

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=38135

Scritto da su Mag 9 2016. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab