Home » News, Regate, Sport » 52 SUPER SERIES, AZZURRA RISALE IN CLASSIFICA

52 SUPER SERIES, AZZURRA RISALE IN CLASSIFICA

MARINA DI SCARLINO – Il vento leggero e instabile ha consentito lo svolgimento di una sola prova vinta da Sled. A un giorno dalla conclusione Azzurra si porta a pari punti con il quarto classificato. Domani le regate partiranno prima, alle ore 12.

Le previsioni odierne di vento leggero hanno lasciato il posto alla bonaccia. La brezza leggera ha iniziato a formarsi solo nel pomeriggio, poco prima delle ore 15 è stata data una partenza, la cui procedura è stata interrotta a pochi secondi dallo start a causa della direzione instabile. Si sono dovute attendere le ore 16,50 per il nuovo start, con 9-10 nodi da 260°.

Azzurra è partita molto bene sul pin, scelto perché favorito dalla geometria della linea di partenza, pur essendo prevista una rotazione verso destra del vento. Tuttavia, immediatamente dopo lo start, il vento ha avuto un salto improvviso di oltre 30° verso destra mettendo Azzurra in difficoltà. Nonostante questo, la barca dello Yacht Club Costa Smeralda è riuscita a girare la prima boa di bolina in quinta posizione, poi mantenuta fino al termine, non essendo possibili altre opzioni tattiche per recuperare.

La regata è stata vinta con ampio margine da Sled, che si è trovato nel posto giusto al momento giusto, seguito da Platoon, Alegre, Quantum e Azzurra. Gli italiani di Xio, dopo un OCS, hanno recuperato bene fino al settimo posto dietro a Paprec. In difficoltà Ran, Bronenosec, Provezza e Gladiator che hanno chiuso nell’ordine. Il quinto posto odierno consente ad Azzurra di posizionarsi a pari punti con Provezza, quarto in virtù delle due vittorie parziali di ieri.

Domani, ultimo giorno, le regate partiranno alle ore 12 per cercare di svolgere almeno due, se non tre, prove. E’ in arrivo una perturbazione con venti dai quadranti meridionali che ruoteranno a Nordovest dopo il passaggio. Si preannuncia dunque un meteo difficile per la giornata conclusiva della Scarlino Cup.

Questi i commenti dal pozzetto di Azzurra:
Guillermo Parada, skipper: “Sfortunatamente, abbiamo dovuto attendere molte ore prima che entrasse un po’ di brezza. Sapevamo che sarebbe ruotata progressivamente a destra, ma al tempo stesso c’erano 15° di vantaggio a partire dal lato sinistro, sul controstarter. Il punto era sapere quando e di quanti gradi il vento avrebbe iniziato la sua rotazione. Purtroppo in meno di tre minuti è saltato di 30° a destra. Chiaramente le cose non stanno andando nel verso giusto per noi, ma teniamo duro nella convinzione che quanto prima volgeranno al meglio”.
Bruno Zirilli, navigatore: “E’ stata una giornata lunga e difficile per tutti, anche per il Comitato. L’aria saltava da sinistra a destra a soli 4 nodi sulla superficie del mare anche se in testa d’albergo se ne registravano 7-8. Quando il vento è salito d’intensità e pareva stabilizzato sui 260° è stata data le seconda partenza, ma è subito saltato di oltre 30° a destra. Il Comitato non ha cambiato la posizione del cancello di poppa e il cambio di percorso è avvenuto solo per la successiva bolina. Il vento ha poi continuato a ruotare, per cui anche l’ultima poppa è stato un unico lato di lasco che ha semplicemente congelato le posizioni”.

Vasco Vascotto, tattico: “Sono sicuro che quanto prima arriveranno i risultati anche per noi. Se abbiamo incrociato davanti a barche che erano favorite da un salto di vento di oltre 30° vuol dire che non dobbiamo assolutamente preoccuparci”.

52 Super Series – Scarlino Cup
Risultati dopo 4 giorni di regate

1 Quantum Racing, USA (Doug DeVos USA) (1,3,4,3,4,4) 19 pts
2 Platoon, GER (Harm Müller-Spreer GER) (5,2,3,6,5,2) 23 pts
3 Alegre, GBR (Andres Soriano USA) (2,5,8,5,2,3) 25 pts
4 Provezza, TUR (Ergin Imre TUR) (4,9,1,1,6,10) 31 pts
5 Azzurra, ITA (Pablo/Alberto Roemmers ARG)  (7,8,6,2,3,5) 31 pts
6 Sled, USA (Takashi Okura USA) (6,1,9,8,8,1) 33 pts
7 Bronenosec, RUS (Vladimir Liubomirov RUS) (9,6,2,7,1,9) 34 pts
8 Rán Racing, SWE (Niklas Zennström SWE) (3,4,7,4,10,8) 36 pts
9 Xio/Hurakan, ITA (Marco Serafini ITA) (8,7,5,9,7,7) 43 pts
10 Paprec FRA (Jean-Luc Petithuguenin FRA) (11,11,11,11,9,6) 59 pts
11 Gladiator, GBR (Tony Langley GBR) (10,10,10,10,11,11) 62pts

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=38758

Scritto da su Mag 29 2016. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab