Home » News, Regate, Sport » 52 SUPER SERIES – SCARLINO CUP: VINCE QUANTUM RACING, BRONENOSEC GAZPROM E’ SESTO

52 SUPER SERIES – SCARLINO CUP: VINCE QUANTUM RACING, BRONENOSEC GAZPROM E’ SESTO

SCARLINO – Si è conclusa dopo otto prove caratterizzate dall’estrema variabilità delle condizioni meteo la prima frazione delle 52 Super Series 2016. Disputata a Scarlino e organizzata dalla Marina di Scarlino in collaborazione con il locale Club Nautico, la manifestazione è stata vinta da Quantum Racing che non è mai finito oltre la quarta posizione e ha chiuso con un margine di sei punti su Alegre (Soriano-Harrapp) e di dodici su Platoon (Muller Spreer-Wieser),

In lotta sino alla prova conclusiva per un posto sul podio, Bronenosec Gazprom (Liubomirov-Ivaldi) è finito sesto, appena un punto dietro ad Azzura (Parada-Vascotto), vincitrice del circuito 2015 e campione del mondo TP52 in carica. Guidato dallo skipper e tattico Michele Ivaldi, il team portacolori del Saint Petersburg Yacht Club, con Francesco de Angelis e Flavio Favini nel ruolo di coach e a bordo i velisti italiani Francesco Mongelli, Alberto Barovier, Michele Cannoni, Claudio Celon, Emanuele Marino e Pietro Mantovani, si è confermato specialista delle costiere, cogliendo nella prova di venerdì il quarto successo su sei “lunghe” disputate da quando è impegnato tra le boe della competitiva classe TP52.

“E’ stato un altro evento estremamente combattuto, a dimostrazione di quanto questa flotta sia equilibrata e di livello elevatissimo. Dopo il podio di PalmaVela ci aspettavamo qualcosa di più, ma la buona notizia è che, alla vigilia della prova decisiva, eravamo quarti, con sei barche in due soli punti. Guardando al risultato complessivo non possiamo dirci soddisfatti, abbiamo commesso qualche errore di troppo e con avversari del genere se ne pagano le conseguenze. Nulla è comunque compromesso: siamo solo all’inizio di una stagione che conterà su un totale di cinquanta regate e al momento in archivio ce ne sono solo otto” ha riassunto Michele Ivaldi a evento concluso.

A Scarlino, Bronenosec Gazprom è stato portato tra le boe da Vladimir Liubomirov (owner-driver), Michele Ivaldi (skipper-tattico), Adrian Stead (stratega), Francesco Mongelli (navigatore), Victor Serezhkin (backstay), Paul Westlake (randista), Claudio Celon (trimmer), Zack Hurst (trimmer), Emanuele Marino (grinder), Pietro Mantovani (grinder), Andy Fethers (drizzista), Alex Kulakov (floater), Michael Cannoni (aiuto prodiere), Alberto Barovier (team manager-prodiere). L’attività del team è stata coordinata dai coach Francesco de Angelis e Flavio Favini.

Il prossimo impegno del Bronenosec Sailing Team nelle 52 Super Series è fissato per la fine di giugno a Porto Cervo, dove si disputerà l’Audi Settimana delle Bocche. Il circuito proseguirà quindi con gli eventi di Puerto Portals, Minorca e Cascais.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=38826

Scritto da su Mag 30 2016. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab