Home » News, Regate, Sport » La Cinquecento Trofeo Phoenix è a metà percorso: passaggi alle Tremiti

La Cinquecento Trofeo Phoenix è a metà percorso: passaggi alle Tremiti

FOGGIA – Nella tarda serata di ieri lunedì 30 maggio, i temuti cali di vento hanno fatto il loro ingresso nel centro Adriatico, investendo la flotta dei partecipanti alla 42^ La Cinquecento Trofeo Phoenix del Circolo Nautico Santa Margherita.

Dopo una nottata passata alla ricerca di un po’ di vento, la flotta si è sgranata e i tattici di bordo hanno lavorato alla ricerca del bordo migliore per atterrare a San Domino alle Isole Tremiti, metà del percorso di gara.

Alcuni hanno scelto di restare al centro, altri si sono avvicinati verso la costa italiana e altri sono andati alla ricerca delle brezze verso le isole croate. L’esito di queste scelte è ancora tutto da vivere, ma consegnerà qualche risultato inaspettato in questa edizione particolarmente avvincente.

Alle 16.15 di martedì 31 maggio Give Me Five di Marineria Veneziana è la prima imbarcazione assoluta e della classe XTutti a lasciarsi San Domino alle spalle e inizia la sua risalita tentando di mantenere la leadership appena acquisita. Al timone il bravo Davide Bivi, coadiuvato da Daniele Augusti alla tattica e Ciro Di Piazza in prua.
Segue Be Wild di Renzo Grottesi (17.15). Nel gruppo di testa anche Vaquita (17.30) di Alessandro Fiori con i ministi Alessandro Suardi, Stefano Paltrinieri e la brava Alessandra Boatto e Super Atax (17.35) di Marco Bertozzi con una squadra di esperti e qualche giovane leva al suo comando.

Nella classe X2 il match race tra gli amici Zambelli/Tosi su Illumia12 e i fratelli Verardo su Kika Green Challenge si è risolto al momento con ilsorpasso di questi ultimi, primi della classe X2 a passare San Domino alle 16.45.

Intanto nel gruppetto degli inseguitori nessuno sembra disposto a lasciare la partita e alcuni scafi stanno raggiungendo la testa della flotta, sicuramente impensierendo i leader.
Le scelte tattiche di Wanderlust di Gelletti/Vaccari passati alle 17.25 e dei diretti inseguitori Black Angel di Striuli/Favaro, Marrakech Express di Budinich/Gratton, William B di Bottecchia/Trevisan, sembrano dare i primi risultati.

L’aggiornamento meteo fornito da Andrea Boscolo di Meteo Sport per le prossime 24 ore, annuncia un vento prevalentemente a regime di brezza con le transizioni a carattere di gradiente dal III e IV quadrante sull’Adriatico Centrale. Ancora una giornata impegnativa per i tattici di bordo.

Il grosso della flotta al rilevamento tracker delle 17.30 è in avvicinamento a San Domino e i prossimi passaggi a Sansego, ultimo waypoint prima del traguardo, dovrebbero avvenire nella giornata di mercoledì 1 giugno.

La 42^ edizione de La Cinquecento Trofeo Phoenix è organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita in collaborazione con Marina 4 e Phoenix Informatica Bancaria, con il patrocinio e contributo del Comune di Caorle, la partnership di Birra Paulaner, Astra Yacht, Dial Bevande e Techimpex.

FOTO: Andrea Carloni

Leggi anche:

  1. Passaggi a Sansego La Cinquecento Trofeo Phoenix
  2. Cinquecento Trofeo Phoenix: Be Wild di Grottesi in testa nella XTutti
  3. Tutto pronto per la 42^La Cinquecento Trofeo Phoenix: il via domenica 29 maggio
  4. Il 29 maggio partirà La Cinquecento Trofeo Phoenix del Circolo Nautico Santa Margherita
  5. Settimana dei Tre Golfi: a metà percorso i detentori romani di Aniene al comando della flotta

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=38873

Scritto da Redazione su mag 31 2016. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab