Home » News, Regate, Sport » Campionato Nazionale ESTE24 – DHL Trophy: WASABINO è il primo leader

Campionato Nazionale ESTE24 – DHL Trophy: WASABINO è il primo leader

TRIESTE – La prima giornata del Campionato Nazionale ESTE 24, DHL Trophy, ha regalato tre prove combattutissime nelle quali Wasabino di Stefano Petricone con al timone Gigi Ravioli ha dominato per consistenza, chiudendo la giornata con due primi e un secondo posto. Ottimo seconda piazza per TALJ di Vittorio Ruggiero, coadiuvato alla tattica da Camillo Zucconi e terzo posto per RiDeCoSì dei Alessandro M. Rinaldi che alla tattica ha schierato il triestino Stefano Cherin.

La flotta Este 24 ha chiuso la prima giornata di regate di questo Campionato Nazionale DHL Trophy con tre prove disputate ed un leader che ha messo in chiaro lo stato di forma già dimostrato nelle precedenti tappe del circuito. La coppia Ravioli-Petricone e il team di Wasabino ha chiuso questo Venerdì 17 con un secondo e due primi posti, dove l’esperienza del suo timoniere si è fusa con la precisione nelle manovre del suo equipaggio ed una serie di scelte tattiche in fase con il vento; oggi un Eolo dispettoso ha fatto fare gli straordinari ai tattici della flotta ESTE 24.

TALJ di Vittorio Ruggiero non è stato da meno, grazie alle chiamate del suo tattico “local” Camillo Zucconi che ha saputo rimanere sempre nelle prime posizioni. Terzo posto per RiDeCoSì del Presidente di Classe Alessandro M. Rinaldi che in crescendo ha chiuso con un terzo posto di manche in recupero nell’ultimo lato di poppa, un equipaggio, il suo, ben rodato con l’innesto di Stefano Cherin. Spirit Of Yellow staziona in quarta posizione con un primo acuto grazie ad un secondo posto nella prima manche, seguita dall’Univesità di Ancona, Sestelemento, Pickwick e Super Silvietta, equipaggi molto forti con alti e bassi in questa prima giornata.

Cronaca della giornata: Il Comitato di Regata, presieduto da Alberto Roggero, dopo aver predisposto con attenzione il campo, “lancia” le procedure di partenza. Il primo start arriva poco dopo le 11.30 come da copione con condizioni di vento dai quadranti nord occidentali, previsto in aumento, gli equipaggi partono con un intensità tra i 7 e i 10 nodi, ballerino con pressioni a macchia di leopardo. Wasabino dopo una buona partenza si presenta al primo giro di boa in testa davanti alle ragazze di Spirit of Yellow e Pickwick, la flotta è molto compatta. Al gate, dopo una bellissima poppa, il podio non cambia, TALJ insegue il terzetto di testa insieme a Sport Images, RiDeCoSì e Sestelemento. Wasabino tiene duro anche a metà regata, Spirit of Yellow cede un pò il passo inseguita da TALJ che recupera e passa terzo. Wasabino è imprendibile e chiude con una vittoria la prova di apertura di questo campionato davanti a Spirit of Yellow e TALJ di Vittorio Ruggiero.

Il tempo di riposizionare il campo per una rotazione a destra e la flotta prende nuovamente il via per la seconda prova, vento in aumento, da 280° gradi. Sport Images di Stefano Fusco compie una bolina perfetta e gira in testa davanti a Supersilvietta e Wasabino, le chiamate di Federico Chiattelli iniziano a sortire un buon effetto alla barca di Michelangelo Tardioli. La poppa vede ancora in gran spolvero Sport Images, il podio non cambia a metà regata. La bolina premia il lato scelto da Super Silvietta che recupera su Sport Images e passa in testa, Wasabino è secondo e inizia la rincorsa verso l’arrivo. E’ un bel duello quello ingaggiato con Super Silvietta che si conclude al fotofinish a favore del team di Tardioli, davanti a Wasabino, ottimo secondo , terzo posto per i ragazzi dell’Università di Ancona.

Il ritmo delle regate è ben cadenzato e il Comitato di Regata manda in scena l’ultima prova di giornata. Wasabino fa ancora il protagonista comincia con il piede giusto ed arriva alla boa di bolina già in testa, Sestelemento, Univ Ancona, RiDeCoSì, Pickwick, una bella battaglia a suon di virate e strambate. I ragazzi del Lago D’Orta capitanati da Oscar Farace giocano il jolly ed incalzano il leader Wasabino. Luigi Ravioli porta la barca che solitamente è timonata da Gianluca Raggi (assente per altre regata in 2.4) sul gradino più alto anche in questa prova, vittoria per i romani di Wasabino dunque, davanti a Sestelemento e RiDeCoSì che con questo piazzamento sale in terza posizione nella generale.

“Siamo molto contenti di questi tre piazzamenti e della leadership, abbiamo fatto un buon lavoro oggi e siamo riusciti ad essere in fase con il vento e gestire al meglio i salti di vento – sono le parole di Luigi Ravioli, Timoniere di Wasabino – un venerdì 17 senza intoppi, la flotta è cresciuta molto e lo dimostra la classifica, speriamo di ripeterci domani. ”

“In questa cornice spettacolare di Porto Rotondo oggi si sono subito messi in evidenza gli equipaggi più preparati e vedendo le classifiche della prima giornata direi che oltre al favorito Wasabino, che ha condotto in modo perfetto dall’inizio dell’anno tutte le sue regate, sono almeno sette gli equipaggi che lottano per il podio – commenta Alessandro M. Rinaldi, timoniere di RiDeCoSì  - dimostrando l’alta competitività della Classe”

Domani sono previste altre tre prove, a partire dalle 11.30 per la seconda giornata del Campionato Nazionale Este24.

Leggi anche:

  1. Campionato Nazionale ESTE24: da venerdì si regata a Porto Rotondo
  2. BARCOLANA TRI-ESTE TROPHY: a Wasabino la vittoria nella grande festa del mare
  3. Campionato Nazionale Open J/70 Alcatel Onetouch Italian Trophy agli sgoccioli
  4. SANTA MARINELLA: RIPRENDE IL CAMPIONATO INVERNALE ESTE 24
  5. Mare per Roma Capitale: il campionato Este24

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=39359

Scritto da Redazione su giu 17 2016. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab