Home » Altro, News, Sport » CAMPIONATO ITALIANO MOTO D’ACQUA 2016: Giuseppe Greco è campione Runabout F1 ed F2

CAMPIONATO ITALIANO MOTO D’ACQUA 2016: Giuseppe Greco è campione Runabout F1 ed F2

SCALEA – Si è appena conclusa sul litorale calabrese di Scalea (CS), la 4^ prova del Campionato Italiano Moto d’Acqua categorie del circuito classico (Ski, Runabout e Freestyle) e dell’Endurance (categoria Unica e TVE over 45).Con una gara di anticipo, nelle tre classi Runabout (F1, F2 ed F3), nella classe Ski F2 e nell’Endurance Unica, i leader di classifica hanno già matematicamente conquistato i titoli tricolore di categoria.

Splendida affermazione per Giuseppe Greco, il bolognese del Motor. Sport. Aquabike Racing Team, classe 1969, leader di classifica delle classi F1 ed F2.Nella Runabout F1, la gara calabra è stata vinta da Giorgio Viscione, il romano del Jet Revolution; ma a Greco è bastato salire sul secondo gradino del podio per diventare matematicamente campione italiano 2016. Greco ha ottenuto anche il titolo della Run. F2, vincendo entrambe le manches di gara a Scalea, davanti a Manuel Reggiani e a Giorgio Viscione (rispettivamente 2° e 3° di giornata).

Ennesima vittoria nella classe Runabout F3, per Michele Colasanto; il romano del Radical Riders leader di classifica ha vinto ancora una volta, portando stavolta a casa anche il titolo di campione Italiano di categoria.Nella Ski F1, terzo successo stagionale per Alberto Monti, il ravennate del Jet Revolution sempre al comando della classifica provvisoria; Monti, ormai lanciatissimo verso il titolo tricolore 2016, si è aggiudicato senza nessun problema le due manches di gara, imponendosi su Nicola Piscaglia e Ugo Guidi (rispettivamente 2° e 3° di giornata).

Nella classe Ski F2, splendido successo per Andrea Guidi, il giovane torinese del Jet-Fly Aquabike, che con questa vittoria ha ottenuto, con una gara di anticipo, il suo primo titolo tricolore della Ski F2 (e secondo titolo italiano in carriera).Lotta molto accesa invece nella Ski F3, dove a vincere la gara calabrese è stato Daniele Piscaglia (H2O Racing Team), che ha regolato rispettivamente Fabrizio Calzi e Daniele Serventi.

Ottavo classificato Andy Trasmondi, attuale leader di classifica a quota 134 punti. Seguono Daniele Piscaglia (p.130), Fabrizio Calzi (115 p.) e Alberto Infante a p.109.Infine nel Freestyle classe Pro, successo di Roberto Mariani (romano del Jet Revolution, ora leader di classifica); nel Freestyle classe 800, si è imposto Gianluca Delli Rocioli, pescarese del Jet Revolution, che con questo successo passa a condurre la classifica provvisoria; solo tre punti però lo separano dal suo diretto inseguitore, Massimiliano Marzoli.

Nel Campionato Italiano Moto d’Acqua Endurance classe Unica, titolo italiano 2016 per Michele Cadei, il bergamasco del Jet-Fly Aquabike, che a Scalea ha vinto la sua terza gara stagionale ottenendo i punti necessari a chiudere la stagione italiana nel migliore dei modi.Richard Ingarra, portacolori dell’Olimpia Monte Procida, ha vinto invece la tappa del TVE (il Trofeo Veterani).La successiva ed ultima tappa del Campionato italiano Moto d’Acqua sarà quella laziale di Ladispoli, il 10-11 settembre.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=39767

Scritto da su Lug 3 2016. Archiviato come Altro, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab