Home » News, Regate, Sport » Alcatel J/70 Cup: Calvi Network secondo nella combinata e nel circuito

Alcatel J/70 Cup: Calvi Network secondo nella combinata e nel circuito

RIVA DEL GARDA – Con lo svolgimento della quinta e ultima tappa, organizzata in quel di Riva del Garda dalla locale Fraglia Vela, è giunta a conclusione l’Alcatel J/70 Cup, circuito che, nel corso delle cinque frazioni disputate tra aprile e settembre, ha visto tra i protagonisti assoluti Calvi Network.

Lo scafo di Carlo Alberini, terzo sull’alto Benaco alle spalle di un impeccabile L’elagain di Franco Solerio e dei campioni europei di Petite Terrible-Adria Ferries guidati da Claudia Rossi, ha chiuso la stagione europea con la conquista del secondo posto sia nell’ambito dell’Alcatel J/70 Cup (32 regate complessive), sia nell’Alpen Cup (14 regate complessive), la cui classifica si è articola sugli eventi di Malcesine e Riva. Da sottolineare che entrambe le manifestazioni sono state appannaggio del citato L’elagain, già vincitore del circuito 2015.

Carlo Alberini, tra i primi a complimentarsi con Franco Solerio per il meritato bis, ha commentato: “Chiudiamo l’Alcatel J/70 Cup con un risultato positivo e con la consapevolezza di aver mosso passi importanti verso il main event della stagione, in programma tra un paio di settimane a San Francisco. Paul Cayard si è confermato un talento eccezionale: tutti ne abbiamo apprezzato la concretezza e l’umiltà nell’avvicinarsi a una classe per lui tutto sommato sconosciuta. Di regata in regata i miglioramenti sono stati tangibili”.

Paul Cayard, che a Riva del Garda ha fatto il suo esordio come tattico di Calvi Network, ha sottolineato: “Per preparare il Mondiale di San Francisco era importante navigare insieme e la frazione di Riva del Garda ci ha dato la possibilità di crescere come team, che essendo composto da sole quattro persone, risente non poco di ogni singolo cambiamento. A livello personale mi ha dato modo di prendere le misure alla flotta e di capire a fondo le caratteristiche del J/70, una barca molto fisica, che senza dubbio lo sarà ancora di più nelle acque di casa mia, dove ci attendono condizioni impegnative. Sinceramente non vedo l’ora di tornare navigare con Carlo Alberini e con il suo fantastico equipaggio”.

Nelle acque di Riva del Garda, a difendere i colori del Lightbay Sailing Team sono stati Carlo Alberini (owner-driver), Karlo Hmeljak (randista), Paul Cayard (tattico), Sergio Blosi (comandante-trimmer) e i coach Branko Brcin e Irene Bezzi.
La stagione 2016 del Lightbay Sailing Team è supportata da Calvi Network, Iconsulting, Gill, Lizard, Serigrafika e PROtect Tapes.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=41329

Scritto da su Set 12 2016. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab