peyrani
Home » News, Regate, Sport » ALLA SOCIETÀ VELICA DI BARCOLA E GRIGNANO IL TITOLO DI CAMPIONE NAZIONALE PER CLUB

ALLA SOCIETÀ VELICA DI BARCOLA E GRIGNANO IL TITOLO DI CAMPIONE NAZIONALE PER CLUB

NAPOLI – La Società Velica di Barcola e Grignano è il Campione Nazionale per club, vincitore della stagione 2016 della Lega Italiana Vela. Il circolo triestino ha vinto ieri a Napoli la finale LIV, organizzata dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia con il supporto di Banca Aletti, ICS–Istituto per il credito sportivo e DHL.

Con una netta serie di otto primi posti, tre secondi posti e risultati mai inferiori al terzo nei singoli match disputati, il team triestino con al timone Michele Paoletti e a bordo Gabriele Benussi, il Presidente della Barcolana Mitja Gialuz e Stefano Spangaro ha tenuto la leadership per 36 prove sulle 42 disputate, costruendo la vittoria sull’intelligente gestione degli scontri diretti e il grande affiatamento dell’equipaggio.

Il secondo posto si è giocato nell’ultima regata, il match 42, che ha visto opposti il Circolo Canottieri Aniene (Lorenzo Bressani – timoniere, Luca Tubaro, Nevio Sabadin, Matteo Mason) e il Club Canottieri Roggero di Lauria (Matteo Ivaldi – timoniere, Filippo La Mantia, Giuseppe Angilella) che hanno combattuto fino all’ultimo lato di poppa per guadagnare l’argento.

Il Lauria ha tagliato per primo il traguardo ponendosi così, seppure a pari punti con Aniene, al secondo posto nella graduatoria generale, grazie al maggior numero di primi posti ottenuti nel corso dell’evento. SVBG, Lauria e Aniene salgono quindi sul podio stagionale della Lega Italiana Vela, e assieme a Circolo Velico Ravennate (Michele Mazzotti – timoniere, Jacopo Pasini, Francesco Ivaldi, Cesare Trioschi) quarto classificato, ottengono anche la qualificazione per gli eventi internazionali della Sailing Champions League della stagione 2017.

La finale di stagione della LIV – disputata a pochi passi da terra e all’ombra del Castel dell’Ovo in tre giornate di grande vela a bordo dei monotipi Este 24 con vento medio-sostenuto che in più prove ha superato i 30 nodi – ha evidenziato il grande valore della formula: in tre giorni gli organizzatori hanno realizzato 42 match nel corso dei quali ben 13 club hanno ottenuto la prima posizione in almeno una delle prove, dimostrando sul campo di regata l’altissimo livello tecnico degli equipaggi.

Alla premiazione dei club protagonisti della Finale della Lega Italiana Vela ha partecipato, alla sua prima uscita ufficiale, il neoeletto Presidente della Federazione Italiana Vela, Francesco Ettorre: “In questi anni”, ha dichiarato Ettorre, “la Federazione Italiana Vela non dovrà aver paura di sperimentare, tutto il mondo della nautica dovrà cercare di uscire dai propri confini, e la Lega Italiana Vela, al suo secondo anno di attività, va proprio in questa direzione. Il mio obiettivo è quello di coinvolgere i circoli velici e attribuire loro un ruolo di primo piano: con la LIV si conferisce ai Club il giusto rilievo”.

“Una finale eccezionale”, ha commentato il Presidente della Legavela Roberto Emanuele de Felice, “il vento forte del Golfo di Napoli ha esaltato l’impegno degli equipaggi, dato valore ai club più affiatati e maggiormente coesi, mettendo in evidenza quanto interessante sia questa formula di regate. Complimenti alla Società Velica di Barcola e Grignano che ha messo in campo un equipaggio molto forte e molto determinato, e complimenti anche al Circolo Canottieri Aniene, al Club Canottieri Roggero di Lauria ed il Circolo Velico Ravennate che rappresenteranno l’Italia negli eventi della Sailing Champions League, nell’ambito della quale la Lega Italiana Vela, con i suoi 38 club aderenti oltre a quelli in Waiting List, sta avendo sempre maggiore ruolo”.

“È un onore per noi”, ha aggiunto il Vice Presidente Esecutivo, Alessandro Maria Rinaldi, “avere ospite il Presidente della FIV nella giornata conclusiva in cui si assegna il titolo di Campione Nazionale per club. Il nostro è un nuovo modo di fare vela, capace di coinvolgere circoli da tutta Italia. In questa stagione abbiamo realizzato ben 133 (40) regate in location straordinarie, dal Lago di Garda alle acque della Costa Smeralda, dall’Argentario a Napoli, e coinvolgendo oltre 150 velisti, 38 club e più di cinquemila soci, diventati tutti tifosi capaci di appassionarsi per i propri equipaggi. La Lega è stata attenta soprattutto ai valori dei club aderenti, esaltandone le caratteristiche e rivitalizzando al proprio interno la voglia di fare sport.

Abbiamo ricevuto in questi pochi mesi tante richieste di organizzare eventi sportivi utilizzando le linee guide proposte dalla Lega. Il nostro sogno quindi è quello di vedere la LIV che, oltre agli eventi di selezione del Campionato, promuova sempre in sinergia con la FIV anche altre regate, in collaborazione con i club ospitanti, coinvolgendo i soci, i ragazzi dell’agonismo e della scuola vela”.

Leggi anche:

  1. 44° Campionato Invernale Vela d’Altura del Golfo di Napoli: giovedì la premiazione del “Trofeo Gutteridge 1878″
  2. 44° Campionato Invernale Vela d’Altura del Golfo di Napoli
  3. “Le Coq Hardì” sbaraglia gli avversari vincendo il titolo del Campionato Nazionale del Tirreno e la Settimana dei Tre Golfi
  4. “Le Coq Hardì” sbaraglia gli avversari vincendo il titolo del Campionato Nazionale del Tirreno e la Settimana dei Tre Golfi
  5. Ridecosì conquista il titolo di Campione Nazionale

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=42681

Scritto da Redazione su ott 31 2016. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab