Home » News, Regate, Sport » RORC TRANSATLANTIC RACE: MASERATI MULTI70 ALL’INSEGUIMENTO DI PHAEDO

RORC TRANSATLANTIC RACE: MASERATI MULTI70 ALL’INSEGUIMENTO DI PHAEDO

CANARIE – Prima giornata di regata e prima notte in oceano tutta di bolina per Maserati Multi70 impegnato a recuperare il distacco nei confronti del suo diretto e unico avversario di classe, lo statunitense Phaedo3 attualmente in testa alla flotta nel secondo giorno della RORC Transatlantic Race. I due trimarani si sono lasciati alle spalle le isole Canarie e procedono verso Ovest a una velocità compresa tra i 16 e i 20 nodi con una dozzina di nodi di vento da Nord-Nord Ovest (rilevamento delle ore 13:30 GMT) dopo aver compiuto differenti scelte tattiche.

Maserati Multi70 ha puntato a Nord rispetto alla linea ortodromica diretta sull’arrivo a Grenada, Phaedo3 ha scelto invece di procedere a Sud. Spiega Giovanni Soldini, nel collegamento di ieri mattina (ore 8 GMT): “Nella notte abbiamo deciso di passare a Nord di Las Palmas perché pensavamo che portarci a Sud, sottovento all’isola, come ha fatto Phaedo3, ci avrebbe fatto perdere troppo tempo.

Invece abbiamo trovato parecchi nuvoloni mangiavento e pochissimo vento. Ora abbiamo ripreso il vento pulito. Contiamo che la nostra rotta paghi nei prossimi giorni e di poter traversare più rapidi la zona di calma in centro Atlantico”. Al rilevamento delle ore 13 GMT, Maserati Multi70 è a 2610 miglia dall’arrivo di Grenada, mentre Phaedo3 ha un vantaggio di circa 130 miglia sul trimarano italiano.

La RORC Transatlantic Race, giunta quest’anno alla terza edizione, prevede una rotta di 2865 miglia da Lanzarote (Canarie) a Grenada (Mar dei Caraibi). In corsa 14 barche divise fra IRC, Class 40 e Mocra Multihull. Il record dei multiscafi è quello stabilito dal trimarano Phaedo3 lo scorso anno con un tempo di 5 giorni, 22 ore, 46 minuti e 3 secondi. La sfida è supportata da Maserati, main sponsor che dà il nome alla barca, e da UnipolSai Assicurazioni in qualità di sponsor. I fornitori ufficiali della sfida sono Ermenegildo Zegna per l’abbigliamento e Boero Bartolomeo SPA che fornisce smalti e vernici per lo scafo.

Foto James Mitchell

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=43376

Scritto da su Nov 28 2016. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab