Home » News, Regate, Sport » TERZA EDIZIONE PER IL TROFEO ARCIPELAGO TOSCANO

TERZA EDIZIONE PER IL TROFEO ARCIPELAGO TOSCANO

PORTO SANTO STEFANO – Si è conclusa con successo la seconda edizione del Trofeo Arcipelago Toscano, circuito creato da Circolo Canottieri Aniene, Circolo Nautico e della Vela Argentario, Yacht Club Santo Stefano, Circolo Velico e Canottieri Porto Santo Stefano, Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa.

Sono stati complessivamente circa 1.600 i velisti coinvolti nel TAT, che ha avuto un ottimo riscontro in termini di partecipazione e attenzione mediatica, in ognuna delle regate valide per l’assegnazione del trofeo. I più che positivi risultati hanno incentivato i Presidenti dei Circoli a mettersi al lavoro per creare un circuito di regate ancora migliorato dal punto di vista organizzativo e tecnico.

Per Alessandro Masini, Presidente dello Yacht Club Punta Ala, “l’idea di racchiudere in un evento alcune delle regate più belle del Tirreno ci ha subito entusiasmato ed ovviamente dobbiamo cercare di farlo crescere come merita. Sono certo che ogni anno i partecipanti saranno più numerosi ed entusiasti di partecipare al TAT. Le regate offshore sono le più divertenti sia dal punto di vista tecnico, che da quello paesaggistico, ed è per questo che sono sempre più amate dagli armatori”.

“Una regata riesce bene quando il percorso è bello e la location per gli armatori è comoda. E’ per questo che abbiamo voluto dar vita ad un circuito di regate offshore con cadenza quindicinale, dove l’arrivo di una manifestazione diventa la base di partenza dell’altra, quasi come una navigazione d’altura a tappe nello spettacolare Arcipelago delle Isole Toscane. Anche La Lunga Bolina, organizzata dal Circolo Canottieri Aniene, quest’anno darà la possibilità di trovare ormeggio all’arrivo nel porto di Cala Galera, dove dopo 15 giorni ci si prepara alla partenza della seconda tappa”, dichiara Alessandro Maria Rinaldi, organizzatore della Lunga Bolina.

Per Piero Chiozzi, Presidente dello Yacht Club Santo Stefano, “la prima edizione del TAT ha confermato la validità di questa formula che è nata per coordinare le regate offshore organizzate dai nostri club e offrire ai regatanti l’opportunità di partecipare con maggior facilità ad un circuito veramente unico. Siamo convinti che questa sia la formula giusta per attrarre un sempre maggior numero di regatanti e crediamo che i risultati confermino la validità del progetto”.

“Navigare nell’Arcipelago Toscano, poterne ammirare le bellezze, e vivere a terra tutto quanto la Toscana può offrire lungo costa, è una esperienza da non mancare. Anche quest’anno metteremo tutto il nostro impegno per offrire ai partecipanti un progetto sempre più completo e coinvolgente dal punto di vista tecnico e sociale. In questo senso abbiamo il supporto delle Istituzioni e siamo in perfetta sintonia con i Comuni e rispettive le Camere di Commercio, ha concluso Claudio Boccia, Presidente del Comitato Organizzatore del TAT.

Questi gli eventi che formano il circuito per il 2017: La Lunga Bolina (22 Aprile, Circolo Canottieri Aniene), Regina dei Paesi Bassi (12 maggio, Circolo Nautico e della Vela Argentario), Silver Race (20 maggio, Circolo Velico e Canottieri Porto Santo Stefano e Yacht Club Santo Stefano) e 151 Miglia-Trofeo Cetilar (1 giugno, Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa).

Leggi anche:

  1. MONTE ARGENTARIO WINTER SERIES E ARGENTARIO COASTAL RACE AL VIA NEL WEEK END
  2. Trofeo Challenge Epaminonda Ceccarelli: una terza edizione di successo
  3. Nasce il TAT – Trofeo Arcipelago Toscano 2015
  4. CAMPIONATO INVERNALE DI PORTO S. STEFANO: PRIME REGATE NEL WEEK END
  5. YACHT CLUB SANREMO: SETTIMA EDIZIONE PER IL TROFEO GIANNI COZZI

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=43418

Scritto da Redazione su nov 30 2016. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab