Home » News, Regate, Sport » Raggio Verde di Savastano vince l’ottava prova del 42° Invernale di Anzio e Nettuno

Raggio Verde di Savastano vince l’ottava prova del 42° Invernale di Anzio e Nettuno

ANZIO NETTUNO – Dopo due rinvii causati dalle avverse condizioni meteo marine, la Flotta J24 di Roma ha finalmente potuto disputare una nuova tappa, la settima, del 42° Campionato Invernale organizzato dal Circolo della Vela di Roma (http://www.cvroma.com), dal RCCTevere Remo, dalla LNI sez. Anzio, dal Nettuno YC in collaborazione con la Sezione Velica Marina Militare, l’Half Ton Class Italia e la Marina di Nettuno.
“La giornata è cominciata con la totale assenza di vento e una fastidiosa onda residua da Sud Est. L’arrivo alle ore 14 di una leggera brezza da Ovest che raramente ha toccato i 7 nodi di intensità, ha permesso al Comitato di Regata presieduto da Mario de Grenet di posizionare un campo di regata quanto mai tecnico per le frequenti oscillazioni e variazioni di intensità del vento- ha spiegato Federico Miccio di Jumping Jack Flash -Partenza regolare per i ventitré J24 che compongono la Flotta di Anzio, la più numerosa d’Italia, ampie oscillazioni di vento e onda che permetteva quasi di planare in bolina sono le condizioni che, dopo quasi tre ore trascorse in attesa del vento, hanno caratterizzato la prima e unica regata della settima giornata del Campionato Invernale di Anzio e Nettuno.

Ma la grande novità di questa ottava prova è stato il dominio assoluto di ITA 191 Raggio Verde armato e timonato da Carmelo Savastano che con Francesco Linares alla tattica, ha tagliato per primo il traguardo davanti all’equipaggio ungherese di Hun 1622 Juke Boxe di Miklos Rauschenberger e a Ita 216 La Superba, il plurititolato J24 della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno che con un terzo posto conserva saldamente il comando della classifica generale dopo otto prove ed uno scarto.

A differenza delle ultime stagioni, quest’anno vediamo diversi equipaggi aggiudicarsi la vittoria delle singole gare e ciò rende ancora più avvincente e stimolante il nostro campionato in attesa della prima tappa del Circuito Nazionale di Classe J24 che quest’anno sarà organizzata dal 31 marzo al 2 aprile dalla Lega Navale Italiana Sezione di Anzio. L’evento avrà luogo in concomitanza con la Nazionale Finn, organizzata dal Circolo della Vela di Roma: si prevedono quindi giorni all’insegna della vela, con centinaia di regatanti a popolare la banchina dei circoli di Anzio.

Il prossimo appuntamento del Campionato Invernale di Anzio e Nettuno sarà l’11 febbraio, giornata di recupero che precederà l’ottava giornata del 12 febbraio.” Le regate nel golfo di Anzio valide per l’Invernale della Flotta J24 di Roma proseguiranno nelle il 26 febbraio e il 12 marzo mentre quelle per il Trofeo Roberto Lozzi, articolato su cinque week end (10 giornate) si svolgeranno nei fine settimana dell’11 e 12 febbraio e dell’11 e 12 marzo.

La classifica provvisoria dell’Invernale vede saldamente al primo posto ITA 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno in equipaggio con Simone Scontrino, Alfredo Branciforte, Francesco Picaro e Vincenzo Vano (11 punti; 2,1,1,1,1,2,3,3) seguito da Ita 447 Pelle Nera (Nettuno YC) armato da Paolo Cecamore e timonato dal campione del mondo 2014 della classe Soling, l’ungherese Farkas Litkey (22 punti; 1,4,3,4,3,3,10,4) e da Ita 428 Pelle Rossa armato da Gianni Riccobono e con Sergio Strippoli alla tattica (Nettuno YC, 41 punti; 10,5,2,2,dsq,4,13,5). Seguono Ita 333 Daiquiri di Fabrizio Sabatini (Nettuno YC 46 punti), Ita 210 Cesare Julio di Pietro Massimo Meriggi (LNI Anzio 47 punti), Ita 487 American Passage armato e timonato dal Capo Flotta di Roma Paolo Rinaldi (48 punti), Ita 191 Raggio Verde (50 punti), Hun 1622 Jube Boxe (57), Ita 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (LNI Anzio, 59) e Ita 36 Sailfriends di Stefano Renoglio (Nettuno YC, 61).

Dopo la quinta giornata ( 8 prove) del Trofeo Roberto Lozzi (appuntamento voluto per ricordare l’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso al quale stanno partecipando tredici equipaggi) è, invece, l’equipaggio ungherese del J24 Juke Boxe (Miklòs Rauschenberger, Balmaz Litkey, Tamas Peter, Akos Pecsvaradi, Tamas Richter) a guidare saldamente la classifica provvisoria seguito da Ita 447 Pelle Nera e da Ita 358 Arpione con Michele Potenza (Sez. Velica Anzio).

Leggi anche:

  1. Il J24 La Superba è campione d’inverno al 42° Invernale di Anzio e Nettuno
  2. l J24 La Superba sempre al comando del 42° Invernale di Anzio e Nettuno
  3. Il J24 La Superba al comando del 42° Invernale Altura e Monotipi di Anzio e Nettuno
  4. AL CAMPIONATO INVERNALE DI ANZIO-NETTUNO GRANDE PROVA DI LOUCURA
  5. CAMPIONATO INVERNALE ANZIO-NETTUNO, QUARTA GIORNATA: VINCONO RAGGIO DI SOLE 2 E LA SUPERBA

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=44762

Scritto da Redazione su feb 1 2017. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab