Home » News, Regate, Sport » Una stella olimpica e un nuovo sponsor per il GC32 Racing Tour

Una stella olimpica e un nuovo sponsor per il GC32 Racing Tour

GARDA – Proprio alla vigilia della GC32 Riva Cup che prenderà il via domani sul Garda, oggi arrivano due notizie importanti dal GC32 Racing Tour: la presenza di uno dei giganti della vela mondiale e la collaborazione con un nuovo sponsor.

Lo spagnolo Iker Martinez, un atleta con un curriculum e un palmares impressionanti che include anche un oro e un argento olimpico nella classe 49er, due Volvo Ocean Race, un giro del mondo in doppio nella Barcelona World Race del 2010 con il suo co-equipier storico Xabi Fernandez.

Per il 2017, Martinez e il suo team I’M Racing Movistar prenderanno parte al GC32 Racing Tour, con una speciale attenzione alla regata top del calendario spagnolo, la Copa del Rey MAPFRE, a cui il GC32 Racing Tour tornerà per il secondo anno consecutivo.
Sebbene al debutto nella classe GC32, Martinez ha una notevole esperienza sui catamarani, avendo condotto la campagna olimpica con il Nacra 17 per Rio 2016. Inoltre ha fatto parte dell’equipaggio di Luna Rossa bella Coppa America del 2013, sui catamarani a foil SL33 e AC72. Tuttavia ammette: “Sarà la mia prima volta su un catamarano foiling. Sembra ok. Abbiamo navigato a Palma con Malizia – Yacht Club de Monaco ed è andata molto bene. Ho voglia di vedere come andrà con una flotta di 11 barche, di certo avremo bisogno di un po’ di tempo prima di condurre la barca bene e con fluidità.”

Martinez sarà accompagnato da altri velisti spagnoli, in particolare Anton Paz, l’ultimo medagliato d’oro olimpico della classe Tornado che a bordo avrà il ruolo di trimmer della randa. Fidel Turienzo, che lo scorso anno è stato lo spagnolo meglio piazzato nella Mini Transat e il velista della classe Star Fernando Rivero. A bordo ci sarà anche il portoghese Luís Brito, che ha navigato a bordo di Sail Portugal nelle Extreme Sailing Series.

“Sono molto felice del mio gruppo” dice Martinez. “Sappiamo di essere un po’ in ritardo con la preparazione e gli equipaggi che hanno navigato nelle passate edizioni hanno imparato molto. Sappiamo che sul Garda sarà dura, ma dobbiamo partire e imparare in fretta e il più possibile.”

“Abbiamo velisti con ottime capacità, non sono preoccupato. Dobbiamo imparare ad essere veloci e a fare buone partenze con così tante barche. Abbiamo fatto una setimana di allenamento con due barche e siamo migliorati molto. Siamo abbastanza a posto con le virate, le strambate e le altre manovre. Il nostro obiettivo è di essere veloci nella prima tappa, migliorare la gestione della barca e, quindi, andare al massimo.”

L’ultimo team a confermare la partecipazione al GC32 Racing Tour 2017 I’M Racing Movistar. Foto: Jesus Renedo / GC32 Racing Tour. Sotto: tutti i vincitori dell’Anonimo Speed Challenge riceveranno un orologio Anonimo Nautila.

Nell’ultima settimana i GC32s hanno fatto registrare velocità di punta intorno ai 40 nodi, è quindi perfetto che per la stagione 2017 venga lanciato l’Anonimo Speed Challenge con prove di velocità che si svolgeranno ogni giorno grazie al supporto del nuovo orologio ufficiale del  GC32 Racing Tour, Anonimo.

La società Anonimo è stata fondata nel 1997 da un gruppo di entusiasti che volevano mantenere la tradizione orologiera fiorentina. Sempre rispettando i valori di eticità e di competenza tecnica, la società ha prodotto molti orologi tecnologici e brevetti, per esempio è stata uno dei primi produttori di orologi ad utilizzare il bronzo, anche nei suoi prodotti per la subacquea. Nel 2013 Anonimo ha spostato la sua sede in Svizzera, pur mantenendo la sua filosofia iniziale e la sua passione per l’avventura, lo spirito di squadra e per la libertà.

Anonimo, che celebra quest’anno il suo ventesimo compleanno, continua ad affinare il suo stile e ad affermare la sua indipendenza, che combina la precisione svizzera con lo chic italiano in due distinte collezioni: ‘Militare’ e ‘Nautilo’.
Il primo orologio Nautilo fu lanciato nel 2006, mentre gli ultimi modelli sono una reinterpretazione moderna dei famosi orologi da sub disegnati da Dino Zei. Il loro marchio distintivo è la corona alle quattro, che è per molti sub la posizione più comoda per chi li indossa. Il famoso triangolo, con gli indicatori delle 12, 4 e 8, appare sul quadrante e ricorda, sia di giorno che di notte, a terra o in acqua, la A di  Anonimo.

La nuova sfida del GC32 Racing Tour, la Anonimo Speed Challenge vedrà i catamarani foiling misurarsi su un percorso con partenza al lasco, raggiungere una boa, strambare e tornare all’arrivo sempre al lasco. Secondo il nuovo PRO (il presidente del comitato di regata) del GC32 Racing Tour Stuart Childerley, l’obiettivo è quello di avere prove della durata di circa sue minuti, che verranno registrate per definire la velocità media. per raggiungere la massima velocità, che saranno intorno ai 30 nodi se le condizioni lo permetteranno, i team dovranno mostrare grandi doti di lavoro di gruppo. Il team con la migliore top speed riceverà un orologio Anonimo Nautilo a ogni evento.

Leggi anche:

  1. Team da quattro continenti sul Garda per il GC32 Racing Tour 2017
  2. Battaglia in vista fra gli owner-driver del GC32 Racing Tour 2017
  3. Il GC32 Racing Tour sbarca in Sardegna
  4. SULTANATE OF OMAN SI AGGIUDICA IL TROFEO DI ROMA, TAPPA ITALIANA DEL BULLLIT GC32 RACING TOUR
  5. RC44 Championship Tour: Bombarda Racing si conferma tra i protagonisti

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=46988

Scritto da Redazione su mag 11 2017. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab